FISDIR LOMBARDIA

Domenica 27 febbraio alla piscina comunale “Chiara Giavi” di Montebelluna si è svolto il 1° trofeo “Città di Montebelluna“, campionato interregionale di nuoto valido come 1^ prova regionale veneta Fisdir per agonisti in vasca da 25 metri. La manifestazione è stata impeccabilmente organizzata dalla società locale Sport Life, sotto la regia del delegato regionale Fisdir Veneto Michele Bicciato.

Dodici società si sono presentate al cancelletto di partenza, provenienti oltre che dal Veneto anche dalle regioni limitrofe: dal Trentino, dal Friuli Venezia Giulia e dalla Lombardia, con la Polisportiva Bresciana No Frontiere rappresentata da 10 atleti.

È stata una gara ricca di spunti tecnici interessanti”, dice il responsabile tecnico della No Frontiere Albino Marognolli, coadiuvato dalla collega Elisabetta Vezzoli. “Abbiamo assistito a due nuovi record italiani, in entrambe i casi conseguiti da atleti della Triestina nuoto: nei 400 misti Open F dall’atleta Marina Pettinella che si è imposta con il tempo di 6:31.68 e nella staffetta open 4×50 mista mista Open formata dal quartetto Luca Bolognino, Alessia Destradi, Marina Pettinella e Daniele Vocino che hanno chiuso la loro performance con il tempo di 2:31.26”.

Il risultato finale però è stato ad appannaggio della società lombarda No Frontiere che si è imposta davanti alla squadra di casa la Sport Life. Sul terzo gradino si è posizionato il team Alba Chiara di San Donà di Piave.

Per la Polisportiva Bresciana No Frontiere domenica è stata la 4^ vittoria consecutiva: Trento, Lumezzane e Bergamo le precedenti, sicuramente un buon inizio stagione.

Le motivazioni sono da ricercare nella forza di volontà, nell’impegno durante gli allenamenti dei nostri atleti, nello spirito di squadra che si va sempre più delineando”, dice sempre il responsabile tecnico della No Frontiere. “Grazie al supporto di altri due tecnici, Roberto Tessadrelli e Michela Bernardi, abbiamo introdotto alcune variazioni sul tema in ambito tecnico per dare ai nostri atleti la possibilità di migliorare la risposta neuromuscolare. Stiamo lavorando sulle ampiezze articolari, in particolare del distretto scapolo omerale. Abbiamo aumentato anche il carico di lavoro e in alcuni casi abbiamo introdotto delle attività personalizzate. Abbiamo acquisito 3 giovani new entry già di buon livello che stanno dando i risultati sperati e questo ha portato una ventata di freschezza e di stimolo in tutto il gruppo. Domenica 20 marzo ci sarà il 1° trofeo Città di Gussago, valido come 3^ prova del circuito Nord Cup organizzato dalla nostra società. Auspichiamo una ampia partecipazione di tutte le società Lombarde aderenti al circuito per una giornata di sana e sportiva competizione”.

Autore: Polisportiva Bresciana No Frontiere

È proprio così: domenica 25 Agosto, per il 16° anno consecutivo, presso il Parco Pubblico di Brenta si è svolta la tradizionale gara “Insieme con le Bocce…”.

Protagonisti assoluti gli atleti di Vharese, S.I.L. Lugano e ASAD Biella che per tutta la giornata hanno dato vita alla manifestazione patrocinata dalla Pro Loco di Brenta, Comune di Brenta e il gruppo Amici Beigiurnà, senza dimenticare l’apporto dei vari sponsor della zona divenuti negli anni sempre più “amici” di questo appuntamento di fine estate sulle corsie brentesi.

Tutto ciò a dimostrazione che la continuità e la sensibilità dimostrate dal comitato organizzatore verso le iniziative dedicate al sociale sono accolte con entusiasmo e ben volute dalla popolazione locale.

A testimonianza di questo è intervenuto, prima della disputa delle finali, il Sindaco di Brenta Pietro Ballardin per portare i saluti delle istituzioni e quelli di tutta la comunità, con la promessa di mettere in cantiere anche la prossima edizione e quindi di ritrovarsi tutti insieme il prossimo anno.

L’aspetto tecnico ha visto svolgersi le eliminatorie in mattinata con i ragazzi schierati in formazione di “coppia” affiancati da un giocatore FIB di alcune bocciofile di zona.

Dopo la consueta pausa per il pranzo, preparato e offerto dagli impeccabili volontari della Pro Loco di Brenta, il pomeriggio ha visto lo svolgersi delle semifinali e finale della gara.

Per dovere di cronaca riportiamo che quest’anno il gruppo S.I.L. di Lugano l’ha fatta da padrone portando due dei loro ragazzi a disputarsi la finalissima.

Al termine la premiazione con medaglia e foto ricordo per tutti i partecipanti ed un grande applauso, attribuito dal numeroso pubblico presente, per accomunare vincitori e vinti e ringraziare i ragazzi per lo spettacolo offerto sulle corsie di gioco e per la splendida giornata trascorsa insieme in amicizia ed allegria.

In chiusura della manifestazione hanno preso la parola i responsabili delle Associazioni, Siro (S.I.L. Lugano) Mauro (ASAD Biella) e l’immancabile Anna (Vharese). Tutti hanno ringraziato calorosamente gli organizzatori e i bocciofili che sono intervenuti per giocare con i ragazzi confermando la loro presenza per il prossimo anno.

Inoltre, hanno indicato che la gara di Brenta rappresenta l’inizio delle attività agonistiche dei ragazzi dopo la pausa estiva.

Autore: Vharese

Si è conclusa sabato 29 giugno a Chianciano Terme (SI) l’undicesima edizione del campionato italiano di nuoto FISDIR agonistico in vasca lunga (50mt). Per l’occasione la Rari Nantes Saronno è stata rappresentata da 4 atleti: Luigi De Luca, Chiara Franza, Valeria La Mura e Davide (detto Nicola) Previde Massara, seguiti nella trasferta dal responsabile tecnico del settore Andrea Clerici.

I quattro atleti hanno partecipato alle due staffette miste (due maschi e due femmine) e ottengono un brillante secondo posto nella staffetta 4×50 mista stile libero e un quarto posto nella staffetta 4×50 mista/mista.

De Luca Luigi
Luigi si è presentato a questa edizione del campionato italiano in condizioni di forma fisica non ottimali: un problema di salute, infatti, non gli ha permesso di affrontare gli allenamenti nel periodo finale di preparazione. Nonostante ciò, ha brillato nei risultati ottenuti.
Luigi ha ottenuto un quarto posto sia nei 100 dorso con il tempo di 1’42”66, sia nei 200 dorso con il tempo di 3’46”26, ma è nei 50 dorso che ha espresso tutta la sua potenza e ha raggiunto un meritatissimo terzo posto in una finale con sfida all’ultimo metro, conseguendo il tempo di 44”25.

Franza Chiara
Chiara è tornara a partecipare ai campionati italiani assoluti dopo l’assenza dello scorso anno: si è presentata a questa edizione nel mezzo degli esami di maturità e le sue prestazioni, seppur di rilievo, ovviamente ne hanno risentito.
Chiara ha vinto i 100 dorso nel tempo di 1’44”52, è arrivata seconda nei 200 col tempo di 4’01”50 e infine, a dimostrazione della sua precaria concentrazione, è incorsa in una squalifica giusta quanto inattesa nei 50 dorso, nuotati però su ritmi a lei consoni.

La Mura Valeria
Anche Valeria si è presentata a questa edizione del campionato italiano in condizioni di forma scarsa a a causa di dolori fisici che per tutta la stagione hanno inficiato sulla sua preparazione. Con spirito di squadra Valeria ha gareggiato a Chianciano e grazie anche al suo contributo la staffetta 4×50 mista stile libero ha raggiunto il secondo posto. Valeria ha partecipato ai 100 dorso (decima) e ai 50 dorso (nona).

Previde Massara Davide (detto Nicola)
Nicola, il giovane quindicenne talento di Rari Nantes in questa edizione del campionato italiano si è inserito di diritto tra gli migliori interpreti del dorso italiano. Davide ha vinto la medaglia d’argento nei 100 dorso con il tempo di 1’36”66, ed è arrivato quinto sia nei 200 dorso sia nei 50 dorso.

Ancora una volta per la società saronnese si è trattato di una trasferta soddisfacente che ha chiuso un’intensa e ricca stagione natatoria per il settore disabili.

I ragazzi dell’US Volalto saranno protagonisti della Notte Bianca dello Sport di Carate Brianza, manifestazione organizzata dal Comune in programma domenica (9 giugno), dalle ore 18 alle 23.

All’evento parteciperanno tutte le associazioni sportive caratesi. Con la Volalto a rappresentare il movimento dedicato alle persone con disabilità (qui la locandina).

Per l’occasione verrà installata una piccola piscina all’interno della quale andranno in scena una dimostrazione di nuoto con l’elastico e una gara di virate, a coppie. Tutti i partecipanti verranno premiati dal Comune.

Durante la manifestazione verranno anche proiettate le immagini degli atleti del club presieduto da Marino Beretta raccolte in 20 anni di onorata attività.

Un gruppo di atleti e di dirigenti della Polisportiva Disabili Valcamonica ha partecipato alla manifestazione ‘Sci – hando’ organizzata nel comprensorio Adamello Sky al Passo del Tonale dal Rotary Club Lovere Iseo Breno.

Gli atleti Valeria Del Vecchio, Nicola Taccolini, Giordano Tomasoni, Giuseppe Romele, Cristian Toninelli, Gabriele Rondi e Luigi Borghetti accompagnati dal presidente della Polisportiva Gigliola Frassa, dal tecnico Angelo Martinoli e dal consigliere Roberto Gheza, aiutati dai maestri di sci del comprensorio hanno potuto sciare sulle nevi dell’Alta Valcamonica per tutta la mattinata di sabato, pranzare al Tonale al Ristorante Dolomiti e concludere la loro giornata all’Hotel Mirella della famiglia Bulferetti a Ponte di Legno per la tradizionale Cena di Gala. Un momento di confronto e di amicizia sulle tematiche relative allo sport e alla disabilità.

Come ogni anno la Polisportiva Disabili Valcamonica ha radunato al PalaCongressi di Boario Terme gli atleti, i tecnici, i dirigenti, i volontari della società, i partners dei tanti progetti (scuole, istituzioni, cooperative) per le tradizionali premiazioni annuali che sono anche l’occasione per riassumere un anno di risultati e per programmare il futuro.

E così con l’apertura a sorpresa di una telefonata ‘americana’ con applauso di tutta la sala ad Elena Fanchini e la lettura e il commento dell’articolo 3 della nostra Costituzione, Sergio Gabossi ha iniziato ad elencare i tanti progetti 2018 della Polisportiva, lasciando poi il microfono ad Angelo Martinoli per la presentazione dei risultati degli atleti nel corso della stagione sportiva, con relativo contorno di foto e filmati sul grande schermo.

I primi due premiati, gli atleti che hanno dato lustro alla società di Gigliola Frassa partecipando alle Paralimpiadi di Pyonchang: Davide Bendotti e Cristian Toninelli, tuttora impegnati a preparare la stagione 2019. Tanti i risultati dei due sciatori, sci alpino per Bendotti sci nordico per Toninelli, così come poche le parole dei due premiati che comunque hanno garantito massimo impegno anche nella prossima stagione.

Presenti molte autorità civili e rappresentanti della Istituzioni: Massimo Maugeri, assessore allo sport in Comunità Montana di Vallecamonica, il sindaco di Darfo Boario Terme Ezio Mondini, gli assessori Katia Bonetti allo sport, Giacomo Franzoni alla cultura, Doralice Piccinelli alle politiche Sociali e Simonetta Urgnani assessore ai Servizi Sociali del comune di Lovere, i referenti dei service Lions di Vallecamonica, Rotary e Panathlon Club di Vallecamonica.

Quindi il numeroso gruppo dello sci nordico e alpino FISDIR pluri medagliato ai campionati italiani di Sappada, atleti che sono stati premiati successivamente come partecipanti a vario titolo dell’atletica leggera. Via via quindi sono stati premiati gli atleti del ciclismo e dell’handbike (Emanuele Bersini, Giordano Tomasoni, Mirco Bressanelli, Andrea Ghiradi, Sergio Pogna), discorso a parte per Giuseppe Romele che dopo le ottime prestazioni del nuoto si sta cimentando sulla carrozzina a spinta nel ciclismo (con partecipazione alla Maratona di Berlino) e nello sci nordico. Poi la Ginnastica Artistica con Giulia Fontana, il Tennis con Stefano Del Bello e Barbara Bassi e la presentazione del Torneo alla Memoria di Giovanni Gheza, papà del dott. Roberto, tra i fondatori della Polisportiva e past president del Panathlon di Vallecamonica, il baskin, il tiro con l’Arco con il tecnico Elio Imbres che ha presentato i Campioni Italiani a squadre Torri, Cekaj e Lebrino e le atlete Stefania Giacometti e Santina Pertesana, storica atleta della Polisportiva. E dopo il team della vela, Stefano Del Bello e Giusy Ferrari, ecco il folto gruppo dell’atletica Fisdir con tre momenti importanti nella stagione: i Campionati Italiani di Firenze e la partecipazione di tre atleti (Rondi, Federici ed Alessandro Provera) al Golden Gala di Roma e lo stesso Rondi che ha partecipato ai Campionati Mondiali all’isola di Madeira in Portogallo. E per concludere i CamUnici, squadra di calcio guidata da Vittorio Serini e dai suoi collaboratori che quest’anno disputa il campionato CSI con le squadre femminili del Comitato di Vallecamonica.

Poi l’annuncio di nuovi atleti, i ringraziamenti ai tantissimi volontari che ogni giorno seguono i ragazzi e il grazie della presidente Gigliola Frassa al Consiglio della Polisportiva che progetta le tante attività della società, agli sponsor che aiutano concretamente, alle Istituzioni che offrono i loro contributi. Infine il ricco buffet e l’annuncio del pranzo della società fissato per domenica 9 dicembre all’Albergo Aprica di Boario Terme.

Sabato, 24 novembre, a partire dalle ore 16 presso il Centro Congressi di Boario Terme si svolgerà la Cerimonia di premiazione degli atleti della Polisportiva Disabili Valcamonica.

Sarà l’occasione per rivivere un anno di attività della Polisportiva Disabili Valcamonica e per dire grazie agli atleti, ai tecnici, all’intero consiglio e ai tanti simpatizzanti della società presieduta da Gigliola Frassa.

Anche quest’anno l’associazione Volo Alto di Villacidro ha organizzato un quadrangolare di pallacanestro. Biella, Cantù e Vharese le squadre in campo in una calda giornata di ottobre. L’accoglienza sarda, come sempre speciale, ha creato un clima dove lo sport è stato il contorno di due giorni di festa.

La squadra padrona di casa ha raggiunto un meritato terzo posto battendo Cantù. Più combattuta la partita tra il Biella e Vharese, dove il team biancorosso allenato da Tavian ha avuto la meglio.

Dopo la partita, giocatori, allenatori e amici hanno concluso la festa con un tipico pranzo sardo e con l’augurio di rivedersi a Varese per disputare il prossimo campionato italiano di basket.

La Polisportiva Andes H di Mantova da questa stagione proporrà la nuova disciplina della canoa, organizzando escursioni e “viaggi avventura” sia nelle zone più belle del fiume Mincio che fuori dal territorio provinciale.

Le prime uscite sono organizzate grazie alla collaborazione di Pro loco Rivalta che ha messo a disposizione dei ragazzi di mister Massimo Rampini la propria struttura in riva al Mincio.

L’attività è possibile grazie a PRESI ALL’AMO!, progetto rientrante nel bando sport congiunto 2018 cofinanziato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia e che Polisportiva Andes H si è aggiudicata in rete con altre associazioni del territorio.

La prossima uscita è prevista per domenica, 7 ottobre: l’attività, svolta sempre in odo integrato, coinvolgerà 10 ragazzi con dsabilità e sarà aperta a tutti.

Per informazioni è possibile contattare il numero 3317943447.

Altra sperimentazione d’avanguardia per la Polisportiva Andes H di Mantova che da circa un anno persegue il progetto di pallanuoto integrata per ragazzi disabili: in Italia infatti sono solamente tre le compagine integrate che si cimentano in questa affascinante disciplina che si credeva impossibile per i ragazzi con disabilità intellettivo relazionale. Oltre a Polisportiva Andes H, infatti, fanno parte del movimento pallanuotistico di FIN/FISDIR I Delfini di Palermo e la RN Verona.

Dopo la stagione di allenamenti con alcune partitelle amichevoli integrate da altre compagini locali, come avvenuto ai campionati provinciali di nuoto CSI di Asola, Polisportiva Andes H ha aderito al progetto partito dalla Lombardia della Waterpolo Ability presenziando anche al torneo nazionale di Piacenza dello scorso inverno ed ora il gran debutto di Suzzara grazie alla sensibilità dei pallanuotisti della gloriosa Pallanuoto della Mantova Nuoto che negli anni 90 vinse due campionati di serie C e si fece onore per anni nella serie cadetta. Capitan Marco Perani, con il portiere Massimo Frodà, Giorgio Zancoghi, Angelo Sangermano, Michele Bassani, gli altri biancazzurri e i giovani di Cloromania Suzzara hanno così dato vita ad un entusiasmante incontro integrato presso la vasca da 25 metri di Suzzara assicurando autentico spettacolo a suon di gol e belle azioni manovrate.

Ecco i biancorossi impegnati nella squadra di waterpolo: Alberto Piombo, Gaspare Corrao, Laura De Luca, Valerio Laezza, Mirko Moretto, Luigi de Lillo, Dario Comparini, Marco Faroni e Francesco Mazzeo con Monica Perugini e l’educatrice Martina Torselli che a settembre riprenderanno la preparazione agli ordini dei coach Carlotta Tamassia e Lorenzo Danini.