FISDIR LOMBARDIA

Anche a Sesto Calende, in provincia di Varese, si parla bresciano. La Polisportiva No Frontiere vince l’edizione 2022 del meeting regionale “Con il Vharese si nuota”, dedicato al settore agonistico della Fisdir, la Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intelletivo Relazionali. La manifestazione s’è svolta ieri, domenica 29 maggio, al Centro Sportivo Wave.

Per il club presieduto da Nunzio Bicelli si tratta del decimo successo consecutivo, un dominio stagionale incontrastato. Sul secondo gradino del podio è salita la Phb Polisportiva Bergamasca, mentre sul terzo s’è piazzata la l’Osha Como. Il Vharese, team organizzatore, s’è classificato quinto.

Tra i padroni di casa merita una menzione la performance di Daniele Curto nei 400 misti. Il cronometro manuale è stato stoppato su 6’07. Nessuno in Italia ha mai nuotato così veloce. Come di consueto, i biancorossi hanno brillato anche con le loro staffette, fiore all’occhiello del club di Anna Sculli.

“Siamo felicissimi sotto tutti i punti di vista – rivela Sergio Finazzi, direttore tecnico del Vharese -. In acqua abbiamo rispettato le aspettative, cogliendo un bel piazzamento. Faccio poi i complimenti ai nostri volontari per aver messo gli oltre 80 atleti partecipanti nelle migliori condizioni per competere”.

La sfida di Sesto ha rappresentato l’ultima tappa stagionale della Nord Cup, il circuito regionale di nuoto Fisdir. Il settore agonistico si ritroverà a Chianciano Terme (Siena), dal 16 al 18 giugno, per il Campionato italiano.

La Enerxenia Arena di Varese, storico teatro della pallacanestro, si prepara a vivere un altro momento di grande basket. Sabato (28 maggio) i protagonisti saranno i cestisti con disabilità intellettivo relazionale iscritti al Torneo Promozionale Open, targato Fisdir Lombardia. La giornata finale della manifestazione è organizzata in collaborazione con Lions Club Varese Insubria, Ansmes e Pallacanestro Varese che mette a disposizione il glorioso palazzetto.

La competizione rappresenta un bell’esempio di apertura e inclusività. Infatti, vi partecipano non solo le società affiliate a Fisdir, la Federazione di riferimento per gli sport paralimpici degli intellettivo relazionali, ma anche realtà che gravitano nell’orbita degli enti di promozione. Il torneo è dedicato ai livelli Base e Promozionale, quelli dove l’importante è esserci, giocare e divertirsi.

La giornata coinvolgerà un totale di oltre 80 atleti, in rappresentanza di 7 società (provenienti da 4 regioni): Special Dream Piacenza, Ultra Di Lurate Caccivio, Pegaso Asti, Briantea84 Cantù, BIC Genova, Acquarello Piacenza e Vharese. Particolarmente atteso quest’ultimo club, chiamato a fare gli onori di casa.

“Siamo fieri del torneo proprio per la sua formula inclusiva – commenta Linda Casalini, vicepresidente nazionale di Fisdir -. Rivolgiamo un’attenzione particolare alla pallacanestro, disciplina che unisce come poche altre. Prova ne è, ad esempio, il progetto sviluppato qui a Varese con la scuola secondaria di primo grado Don Rimoldi. Le lezioni di basket per alunni con disabilità sono state un successo e riprenderanno a settembre”.

“Prosegue il nostro sostegno alla Fisdir – dichiara Raffaella Demattè, responsabile relazioni esterne e Csr della Pallacanestro Varese -. Nel mese di novembre scorso, sul parquet della Enerxenia Arena si erano allenati gli atleti per un raduno nazionale. Quella di sabato è una manifestazione importante, testimonianza della valenza dello sport, soprattutto del basket, come strumento di promozione del senso di appartenenza e di partecipazione”.

Le partite cominceranno alle ore 9 e si concluderanno intorno alle 13. con la proclamazione dei vincitori del torneo e gli applausi a tutti i partecipanti.

Il nuoto regionale per atleti con disabilità intellettivo relazionale sta ritrovando le sue tappe storiche dopo lo stop imposto dalla pandemia. Tra queste c’è Sesto Calende, in provincia di Varese, dove domenica (29 maggio) tornerà il meeting “Con il Vharese si nuota”.

La decima edizione sarà interamente dedicata agli Agonisti, mentre il settore Promozionale sarà di scena ad Abano Terme, sede del Campionato italiano. Al Centro Sportivo Wave s’esibiranno 85 atleti, portacolori di 10 società. La Polisportiva Bresciana No Frontiere, sempre vincitrice quest’anno, sarà ancora la squadra da battere.

Come di consueto, l’evento valido per la Nord Cup (il circuito regionale targato Fisdir) verrà organizzato dal Vharese. Il club presieduto da Anna Sculli sarà protagonista anche in acqua, con 8 nuotatori. “Siamo tutti al lavoro per la buona riuscita del meeting – commenta il direttore tecnico, Sergio Finazzi -. Per quanto riguarda la nostra squadra, gli allenatori Jasmine e Luca stanno facendo un gran lavoro. Punteremo soprattutto sulle staffette”.

Attesissima, in particolare, è la 4×50 stile mista, composta da Curto, Lupo, Perifano e Ghiselli: pochi giorni fa, in occasione del Campionato regionale di Cremona, il quartetto biancorosso ha siglato il nuovo record italiano.

La competizione comincerà alle ore 14 e si concluderà intorno alle 18, con le premiazioni. Alle prime tre società classificate verrà consegnata una coppa, mentre ogni partecipante riceverà una medaglia da conservare come ricordo della giornata.

Tutti soddisfatti a Flero (BS): gli organizzatori del Campionato regionale di ginnastica artistica e i partecipanti, felici di ritrovarsi in gara per i titoli lombardi, a tre anni dall’ultima volta.

La manifestazione è andata in scena sabato (14 maggio) nella palestra dell’Artistica Brescia, grazie all’impegno organizzativo della società Forza e Coraggio e di Fisdir Lombardia.

Virna Duca, referente tecnico regionale e nazionale del movimento, s’è complimentata con i partecipanti per il buon livello tecnico delle esibizioni (qui le classifiche del Campionato regionale e quelle del Meeting interregionale) e ha dato loro appuntamento a Rimini: il 25 e 26 giugno è in cartellone il Campionato italiano Fisdir, nell’ambito della Festa della Ginnastica targata FGI.

Edizione da ricordare per il Campionato regionale di nuoto agonistico dedicato agli atleti con disabilità intellettivo relazionale. La sfida disputata ieri (domenica 15 maggio) a Cremona è stata un susseguirsi di gare appassionanti, culminate con ben 150 premiazioni. Tutto nel rispetto dei tempi previsti, grazie all’impegno organizzativo dei Delfini Cremona con Fisdir Lombardia.

Alla piscina comunale sono andati a caccia dei titoli circa 100 nuotatori, in rappresentanza di 11 società (qui i risultati). Tra queste ha primeggiato la Polisportiva Bresciana No Frontiere, rispettando i pronostici della vigilia e assicurandosi il 6° Trofeo Delfini. La corazzata presieduta da Nunzio Bicelli è alla nona vittoria consecutiva su nove gare disputate in Trentino, Piemonte, Veneto e Lombardia. Nella graduatoria finale di Cremona, la “No Frontiere” ha preceduto la Phb di Bergamo e i padroni di casa.

Oltre al terzo gradino del podio, il team cremonese ha firmato le due migliori prestazioni individuali: nei 100 rana, Sabrina Chiappa e Paolo Zaffaroni hanno ottenuto i punteggi più alti, conquistando rispettivamente il Memorial Giampietro Bernardi e il Memorial Luigi Ferrari. Da segnalare anche la performance della staffetta 4×50 mista stile del Vharese, che ha siglato il nuovo record italiano.

“Siamo molto soddisfatti di questi risultati, in linea con le aspettative nonostante un paio di assenze importanti – commenta Giuseppe Bresciani, presidente dei Delfini e consigliere nazionale di Fisdir -. Ringrazio tutti gli atleti e le società partecipanti che hanno contribuito al buon esito della manifestazione”.

L’attesa è durata 3 anni, ma finalmente il movimento regionale della ginnastica per atleti con disabilità intellettivo relazionale è pronto a ritrovarsi. Lo farà domani (sabato 14 maggio) a Flero (BS), nella palestra dell’Artistica Brescia.

L’occasione è fornita dal Campionato lombardo targato Fisdir, che si svolgerà unitamente a un meeting interregionale. Vi parteciperanno 34 atleti (19 donne e 15 uomini), in rappresentanza di 8 società: i Giovani x i Giovani, Sesto ’76 Lisanza, Fit Together, Junior 2000, Sorriso Riviera, Fortebraccio, Artistica Brescia e Forza e Coraggio.

Proprio la Forza e Coraggio siede in cabina di regia assieme alla Delegazione Lombardia di Fisdir. Come consuetudine, le esibizioni si svolgeranno sotto lo sguardo attento di Virna Duca, referente tecnico regionale e nazionale del movimento.

“Alla vigilia le sensazioni sono buone, c’è tanta voglia di ritrovarsi – afferma Duca -. In generale ci siamo fermati davvero solo nel 2020, perché lo scorso anno abbiamo disputato il Campionato italiano e il meeting nazionale FGI di Rimini. Ma sarà bello rivedere in azione soprattutto il settore Promozionale, quello più penalizzato dalla pandemia”.

La manifestazione, dedicata esclusivamente alla ginnastica artistica, scatterà alle ore 15 e si concluderà intorno alle 18.30, dopo le premiazioni.

Circa 100 nuotatori sono pronti a sfidarsi a Cremona. Rappresentano l’élite del movimento lombardo Fisdir, Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali. La piscina comunale di Piazzale Atleti Azzurri D’Italia li ospiterà domenica (15 maggio), per il Campionato regionale dedicato al settore Agonistico.

Oltre ai titoli saranno in palio due ambiti premi per le migliori prestazioni individuali: il Memorial Luigi Ferrari e il Memorial Giampietro Bernardi. La kermesse assegnerà anche il 6° Trofeo Delfini che sarà appannaggio della società prima classificata.

Tra le 11 partecipanti, la Polisportiva Bresciana No Frontiere e la PHB di Bergamo paiono destinate a contendersi la vittoria finale, con i padroni di casa candidati al ruolo di terzi incomodi. I Delfini Cremona, infatti, saranno protagonisti sia in cabina di regia, sia in vasca con 16 atleti. “Possiamo ambire al podio e a conquistare i premi per le prestazioni individuali”, rivela il presidente (nonché consigliere federale Fisdir), Giuseppe Bresciani. La figlia Maria, storica campionessa, ha appeso il costume al chiodo per dedicarsi completamente al lavoro, ma sarà presente a bordo vasca come volontaria.

L’evento targato Fisdir Lombardia e organizzato in collaborazione con DFS Sport prenderà il via alle ore 9.50. Intorno alle 13 ci si fermerà per la pausa pranzo, poi si tornerà in acqua alle 15. Al termine delle gare, verso le 17.45, andranno in scena le premiazioni con l’incoronazione dei nuovi campioni regionali. Nel corso della giornata ci sarà spazio anche per una batteria dimostrativa dedicata al settore Promozionale.

La piscina sarà aperta al pubblico. Per limitare i rischi di contagio da Covid-19, gli spettatori dovranno indossare la mascherina FFP2 e rimanere seduti ai propri posti.

Applausi doppi a Monza. Prima per le sfide del Campionato regionale di nuoto Promozionale, poi per gli Agonisti impegnati nella Nord Cup. Domenica (8 maggio) la piscina “Pia Grande” ha ospitato un grande evento targato Fisdir, ben organizzato dalla US Volalto di Carate Brianza (MB).

Nel corso della mattinata sono stati assegnati i titoli lombardi. Ottima la partecipazione (circa 140 atleti, in rappresentanza di 16 società), a conferma di un movimento Promozionale estremamente vitale nonostante la pausa imposta dall’emergenza sanitaria.

Il pomeriggio è stato dedicato agli Agonisti, con la Polisportiva Bresciana No Frontiere che ha rispettato i pronostici, primeggiando ancora nella classifica a squadre. Sul secondo gradino del podio è salita la Phb di Bergamo, seguita dalla Volalto.

Dunque, uno splendido piazzamento per i padroni di casa davanti al proprio pubblico. “È stata la miglior prestazione dell’anno – commenta il presidente, Marino Beretta -. Anche nel Campionato regionale i nostri atleti si sono ben comportati, nuotando in linea con le previsioni. In generale ho visto un livello molto alto e ottimi riscontri cronometrici. Tengo a ringraziare il GIS Milano, gestore della piscina, per la pazienza e la disponibilità dimostrate”.

Domenica (15 maggio) andrà in scena un altro grande appuntamento dedicato al nuoto: il Campionato regionale agonistico, in programma a Cremona.

Sono passate meno di due settimane dal Meeting nazionale giovanile, ma Monza è già pronta a tornare teatro del grande nuoto targato Fisdir. Domenica (8 maggio) la piscina “Pia Grande” ospiterà il Campionato lombardo dedicato al settore Promozionale e una tappa, riservata agli Agonisti, del circuito regionale Nord Cup.

Un doppio evento che sarà caratterizzato da numeri imponenti. Alla sfida con in palio i titoli parteciperanno 140 atleti, in rappresentanza di 16 società, mentre la competizione agonistica vedrà protagonisti 110 nuotatori, portacolori di 14 team.

Il comitato organizzatore sarà diretto dalla US Volalto che torna così in cabina di regia dopo la lunga pausa imposta dall’emergenza sanitaria. Dopo le positivissime esperienze di Pessano con Bornago, il club presieduto da Marino Beretta approda in una grande città e in una grande piscina. La manifestazione godrà del patrocinio del Comune.

In acqua ci saranno anche i ragazzi della società di Carate Brianza, desiderosi di ben figurare nel “loro” evento. “Porteremo in vasca 17 atleti – svela Beretta -. Nel campionato regionale non ci diamo obiettivi se non quello di fare meglio possibile, mentre nella Nord Cup puntiamo a un piazzamento tra le prime 5”.

Il settore Promozionale sarà di scena in mattinata, dalle ore 9 alle 12.30. Nel pomeriggio, tra le 14.30 e le 17.30, si cimenteranno gli Agonisti. Nel rispetto delle nuove regole anti-Covid, l’impianto sarà aperto al pubblico con capienza al 100%, ma gli spettatori dovranno indossare le mascherine FFP2.

Il tennis tavolo targato Fisdir ha i suoi nuovi campioni italiani. Li ha incoronati Lozza (VA), nel corso di un weekend (2-3 aprile) caratterizzato da sfide incessanti e appassionanti. Il PalaTennistavolo s’è confermato cornice ideale per un evento d’alto livello, organizzato dalla Polha Varese nell’ambito dei festeggiamenti del suo 40esimo compleanno.

Poco meno di 60 atleti con disabilità intellettivo relazionale, provenienti da tutta Italia, si sono contesi i 16 titoli messi in palio. Ben 8 club sono saliti almeno una volta sul primo gradino del podio, a testimonianza di un movimento che ha al Sud il suo cuore pulsante ma che sta crescendo su tutto il territorio nazionale. A livello societario, s’è laureata campione d’Italia l’Asd Paralimpica Mimì Rodolico: con 322 punti ha preceduto altri due team siciliani, l’Asd Radiosa (224) e il Circolo Etneo (122).

Le partite si sono svolte sotto gli occhi attenti di Marzia Bucca, referente nazionale di Fisdir per la disciplina. “Ho visto un livello tecnico molto alto – ammette -, con una crescita evidente soprattutto nel settore Promozionale. Sono felice che i Tricolori si siano svolti in Lombardia perché in questa regione c’è un potenziale immenso per ciò che riguarda sia le strutture, sia il bacino d’utenza. Sottolineo l’organizzazione impeccabile e il grande rispetto dei valori dello sport da parte di tutte le società”.

Tra gli atleti, i fari erano puntati soprattutto su Luca Franceschini, l’unico portacolori della Polha. Esaltato dalla possibilità di giocare “in casa”, il pongista gialloverde ha conquistato una medaglia d’argento nel doppio Promozionale, assieme al lucano Emanuele Di Marzio.

Più che soddisfatti gli organizzatori, coordinati da Marinetta Molinari. “Era la prima volta che allestivamo un evento al PalaTennistavolo – commenta – ed è stata un’esperienza meravigliosa. Tengo a ringraziare il personale dell’impianto, i volontari, Fisdir Lombardia, il Comune di Lozza, l’Oratorio locale e Unitalsi. Tutti hanno fatto splendidamente la propria parte per la buona riuscita dei Campionati”.