Non si è potuto celebrare a bordo vasca, ma in acqua è stata una vera festa. Il movimento regionale di nuoto targato Fisdir, per atleti con disabilità intellettivo relazionale, si è ritrovato ieri (domenica 19 dicembre) alla piscina comunale di Lumezzane, in provincia di Brescia, per l’ormai tradizionale meeting “Nuotabilità – Aspettando Natale”.

I partecipanti sono stati un centinaio, in rappresentanza di 13 squadre, e si sono dati battaglia in due competizioni parallele. In mattinata sono stati protagonisti i cosiddetti Dir-P, il livello Promozionale. A trionfare è stata l’Asd Aole, davanti alla PHB di Bergamo e all’Osha Como. Nel pomeriggio è stata la volta degli Agonisti con un altro team del territorio a salire sul gradino più alto del podio: la Polisportiva Bresciana “No Frontiere” che, dopo i successi nelle ultime edizioni, s’è confermata regina di Lumezzane. Alle sue spalle, Vharese e Briantea84 di Cantù.

L’Albatros, società organizzatrice dell’evento, ha scelto di premiare tutti gli atleti presenti con una medaglia e tutti i team con una coppa. Le prestazioni dei lumezzanesi sono state ottime. Al di là del settimo posto di squadra nella classifica Promozionale, contano i sorrisi e l’emozione di tornare a gareggiare nella vasca amica dopo la lunga pausa dovuto alla pandemia che aveva stoppato la manifestazione nel 2020.

Siamo molto felici per l’esito del Meeting e per le performance dei nostri atleti – conferma il responsabile, Luigi Rastelli. L’assenza di pubblico è stata un peccato, come l’impossibilità di brindare al Natale, ma per quest’anno va benissimo così”.