FISDIR LOMBARDIA

I giocatori di Fisdir si sono ripresi ciò che meritano. Dopo l’interminabile pausa forzata dovuta alla pandemia, il movimento nazionale dedicato alle persone con disabilità intellettivo relazionale s’è ritrovato a Castellanza, in provincia di Varese, per i Campionati Italiani di calcio a 5. Il PalaBorsani ha ospitato nel weekend (20-21 novembre) l’evento organizzato dalla Delegazione Lombardia di Fisdir, con il patrocinio del Comune.

Undici squadre (per un totale di circa 120 atleti) provenienti da tutto lo Stivale si sono date battaglia per i titoli. Ecco i nuovi campioni d’Italia: Ticino Cuggiono (Livello Base), Formidabile (Promozionale), Polisportiva De Rossi (Preagonistico) e Sport IN Veneto (C21, per giocatori con sindrome di Down).

La kermesse è stata possibile grazie all’impegno di tante realtà. Dagli studenti di Scienze Motorie dell’Università Cattolica di Milano ai volontari delle Cuffie Colorate di Busto Arsizio, dagli arbitri della Uisp alla Federazione Medico Sportiva Italiana, senza dimenticare il contributo di Unitalsi per i trasporti. Hanno partecipato Linda Casalini, vicepresidente di Fisdir, Lorenzo Franza, Delegato regionale di Fisdir, Gigi Croci, assessore allo sport del Comune di Castellanza, Pierangelo Santelli, presidente del CIP Lombardia, Gianluca Castiglioni, Delegato del Panathlon Malpensa, Fabrizio Ranisi, in rappresentanza di Assb (Associazione Società Sportive Bustesi), Antonio Fagotti, direttore del PalaBorsani, e Stefano Colombo, presidente di Sport +.

La cosa che più mi ha fatto piacere – osserva Roberto Signoretto, referente tecnico nazionale di Fisdir per il settore calcio – è stata rivedere le stesse persone che avevo lasciato prima della pandemia, con la stessa voglia e anche con lo stesso livello di gioco. Nessuno ha mollato, né i calciatori, né i tecnici, né le società. Siamo ripartiti, con passione e nuove idee”.

La macchina organizzativa ha funzionato e il PalaBorsani s’è dimostrato all’altezza di un campionato italiano – commenta Linda Casalini -. Rispettare e far rispettare normative e protocolli ha rappresentato un’impresa non da poco, ma la gioia e la soddisfazione dei partecipanti ci hanno ripagati di tutto”.

A Castellanza, in provincia di Varese, sventola il Tricolore. Sabato 20 e domenica 21 novembre il PalaBorsani farà da teatro ai Campionati italiani di calcio a 5 Fisdir (qui la locandina), organizzati dalla Delegazione Lombardia della Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali, con il patrocinio del Comune di Castellanza.

In campo si sfideranno 12 team (per un totale di oltre 130 calciatori), suddivisi in 4 livelli: C21 (categoria riservata agli atleti con Sindrome di Dowm), Base, Promozionale e Preagonistico. Il movimento lombardo sarà rappresentato da Bresso 4, Pad Busto Arsizio, Ticino Cuggiono e Vharese. Le altre formazioni partecipanti saranno Ottovolante (Roma), Formidabile (GE), Polisportiva De Rossi (Roma), Vigontina San Paolo (PD), Vivi Sano Sport (PA), Vita Nova (CL), Sport IN Veneto (PD) e Obiettivo Uomo (NA).

Sabato mattina, nella Palestra B del palazzetto, andrà in scena la cerimonia inaugurale, intorno alle ore 9. Poi, spazio alle partite per decidere, in ogni livello, le due squadre che si giocheranno i titoli. Tutte le finali sono in programma nella giornata di domenica che si chiuderà verso le 18 con le premiazioni e l’incoronazione dei nuovi campioni d’Italia.

Un altro appuntamento da segnare in agenda è quello di sabato sera, alle ore 20.30. I calciatori saranno spettatori di un big match di basket e riceveranno il tributo del PalaBorsani. Sul parquet, per il campionato di serie B, si sfideranno i Knights Legnano, padroni di casa, e la capolista Elachem Vigevano.

All’evento tricolore prenderanno parte Linda Casalini, vicepresidente di Fisdir, e Pierangelo Santelli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico Lombardia. Ci sarà anche lo staff azzurro capitanato dal referente tecnico nazionale, Roberto Signoretto.

Per assistere alle partite, che promettono spettacolo, è necessario contattare il Comitato organizzatore all’indirizzo mail lombardia@fisdir.it ed essere in possesso del green pass.