FISDIR LOMBARDIA

Lo sport per atleti con disabilità intellettivo relazionale si prepara a conquistare Busto Arsizio. Nell’ambito della Settimana europea dello Sport, saremo in provincia di Varese per un triplo appuntamento.

Nella mattinata di domani (sabato 25 settembre) parteciperemo a un incontro con gli studenti del Liceo “Crespi”, mentre nel pomeriggio avremo uno stand nel centro storico per la Festa “Busto: Sport per tutti 2021“.

Domenica, invece, andrà in scena il 1° Meeting interregionale di atletica leggera FISDIR – FIDAL “Città di Busto” (qui i partecipanti).

All’interno del volantino, tutte le informazioni su questo ricco weekend.

Emozioni uniche per chi è stato protagonista in campo e anche per chi ha assistito all’evento. È andata agli archivi la partecipazione di Fisdir a Expo per lo Sport 2021. Sul campo allestito in Parco Sempione a Milano, grazie all’impegno organizzativo di Giuseppe Loglisci, si sono confrontate tre squadre di calcio a 5 in rappresentanza del nostro movimento regionale: Arcobaleno, Ticino Cuggiono e Vharese. I tanti sorrisi al termine dei match hanno certificato la vittoria di tutti.

Particolarmente riuscita è stata anche la sfida tra i team di Ac Crema Non Vedenti e Renate Calcio femminile. Numerosissimi gli spettatori incuriositi dalla partita, con tanti bambini desiderosi di provare a giocare “al buio”.

Un doveroso “grazie” va a Uisp per averci invitati.

Lo sport targato Fisdir torna in scena nel weekend a Milano. Nell’area del Teatro Burri di Parco Sempione si svolgerà domani mattina (sabato 4 settembre) una serie di partite dimostrative del nostro circuito regionale di calcio a 5. In campo i team di Arcobaleno, Ticino Cuggiono e Vharese.

I match sono organizzati nell’ambito dell’evento Expo per lo Sport 2021. In cabina di regia la Uisp e Giuseppe Loglisci, che sarà anche presente allo stand Fisdir per promuovere il nostro movimento e illustrare i prossimi progetti in cantiere.

Nel corso di tutto il fine settimana sono in programma pure altre esibizioni e dimostrazioni con protagonisti atleti con disabilità intellettiva relazionale e non solo.