La PHB Polisportiva Bergamasca è profeta in patria. Dopo un anno di stop, la squadra di casa torna ad alzare al cielo il Trofeo dell’Angelo, grazie alla sua squadra agonistica. Il meeting regionale di nuoto targato Fisdir – per atleti con disabilità intellettivo relazionale – è andato in scena domenica (9 febbraio) al Centro Sportivo Italcementi di Bergamo.

Il club del presidente Mauro Olivieri ha preceduto in cima al podio della sfida valida per il circuito Nord Cup i Delfini Cremona e la Pol. Bresciana No Frontiere. Quest’ultimo team s’è preso la sua rivincita nelle gare promozionali, primeggiando davanti a PHB e Oltretutto ‘97 di Malgrate (LC).

Le prestazioni maggiormente degne di nota sono arrivate dalle staffette, in ambito open: la Polisportiva Milanese ha brillato grazie alla 4×50 stile femminile (Siciliano, Castoldi, De Gaspari, Lodigiani) che ha chiuso in 2’50”16 e alla 4×100 mista femminile (Siciliano De Gaspari, Schmitt, Castoldi) che ha fatto registrare il tempo di 7’43”93, mentre la 4×50 del Vharese (De Felice, Lupo, Zampiero, Curto) ha stoppato il cronometro su 2’09”64.

A premiare i ragazzi sono stati il presidente Olivieri, la sua vice Maria Clelia Rebussi e Stelio Conti, membro del Consiglio comunale di Bergamo. Tutti orgogliosi della buona riuscita dell’evento e dei risultati della PHB. La Polisportiva dà appuntamento al prossimo anno con la 15esima edizione del Trofeo dedicato alla memoria di Angelo Giovanzana. I suoi “colleghi” volontari stanno onorando il suo ricordo e portando avanti nel migliore dei modi la sua opera.