FISDIR LOMBARDIA

Definita la delegazione azzurra che dal 12 al 19 ottobre prenderà parte ai Global Games 2019, il più grande evento sportivo riservato ad atleti disabili intellettivo relazionali.

L’evento, dopo le edizioni in Repubblica Ceca (Liberec 2009), Italia (Loano 2011) ed Ecuador (Guayaquil 2015), fa tappa in Australia, a Brisbane grazie all’organizzazione della Sport Inclusion Australia e sotto l’egida dell’International Federation for Athletes with Intellectual Impairments.

Dieci gli sports previsti nel programma della manifestazione: atletica, basket, ciclismo, futsal, rowing, nuoto, tennis tavolo, taekwondo, tennis e cricket, con un’affluenza di atleti prevista in oltre 1000 unità.

La nostra Nazionale, che prenderà parte ai programmi sportivi di atletica leggera, nuoto, canottaggio e taekwondo, sarà composta da un totale di 31 persone, tra cui 5 componenti lo staff federale, 7 staff tecnico e 19 atleti.

Andiamo insieme a scoprire i nomi della delegazione azzurra:

STAFF FEDERALE
Capo Delegazione – Gaspare Majelli
Direttore Tecnico Nazionale – Giancarlo Marcoccia
Medico Delegazione – Angelo Palomba
Fisioterapista – Francesco Saponaro
Video Maker – Marco Gaviglia

ATLETICA LEGGERA
Staff Tecnico
Referente Tecnico Nazionale – Mauro Ficerai
Tecnico Nazionale – Orazio Scarpa
Atleti
Mario Alberto Bertolaso/Aspea Padova
Luigi Casadei/ Anthropos ASD Pol. E Cult.
Raffaele Di Maggio/ Anthropos ASD Pol. E Cult.
Ndiaga Dieng/ Anthropos ASD Pol. E Cult.
Ruud Lorain F. Koutiki Tsilulu / Anthropos ASD Pol. E Cult.
Gaetano Schimmenti / Anthropos ASD Pol. E Cult.
Fabrizio Vallone / Anthropos ASD Pol. E Cult.

NUOTO
Staff Tecnico
Tecnico Nazionale – Alessandro Cocchi
Tecnico Nazionale – Sabrina Da Col
Atleti
Kevin Casali/SEA Sub Modena ASD
Gianluigi Franchetto/OSHA Como
Francesco Maestoso/ASD TMA Group Italia
Giorgia Marchi A.D.U.S./Triestina Nuoto
Marina Pettinella/ASD CSI Trento Nuoto
Daniele Pio Zichella/ASS. Gargano 2000 Onlus Giovinazzo

CANOTTAGGIO
Staff Tecnico
Tecnico F.I.C. – Pierangelo Ariberti
Timoniere – Lorene Fuina
Atleti
Francesco Di Donato/Accademia del Remo
Serena Giorgetti/Canottieri Gavirate
Giulio Guerra/ SC Milano
Ahmed Hmoudi /VVF Tomei
Elisabetta Tieghi/Canottieri Gavirate

TAEKWONDO
Staff Tecnico
Tecnico FITA -Vito Semeraro
Atleti
Michele Cianciotto/Kim Yu Sin ASD

Europeo scoppiettante per i colori azzurri quello appena concluso in Finlandia, a Tampere. La Nazionale italiana, partita con i favori del pronostico alla vigilia, conferma la forza del movimento C21, portando a casa la bellezza di 32 medaglie, 28 in atletica e 4 nel tennis tavolo, 18 ori, 10 argenti e 4 bronzi, numeri che racchiudono la forza di un gruppo capace di affermarsi come top a livello europeo tanto a livello IAADS che ITTADS.

E’ stato un europeo prevalentemente al femminile in atletica leggera (qui i risultati), con la conferma assoluta di Nicole Orlando; la biellese torna in patria con ori e un argento individuale e due ori nelle staffette 4×100 e 4×400, quest’ultima corsa insieme a Chiara Zeni, Giulia Pertile e Sara Spano che fermano il cronometro a 6’52’’44.
Giulia Pertile, l’atleta Fisdir più medagliata in atletica leggera, si conferma con due ori negli 800 e 1500 marcia. Vecchio e nuovo si sono compenetrati benissimo, amalgamandosi perfettamente come dimostrano le medaglie della giovanissima Chiara Zeni, due ori sui 100 – 16’’31 – e nei 200 – 36’’15 – (che colpi!) e un argento nel salto in lungo vinto dalla sua amica e compagna di squadra Nicole Orlando, con quest’ultima capace di allungare la fettuccia della misurazione a 3 metri e 30 centimetri.
Sara Spano ha ben figurato nei 100 e 200 metri , gare che hanno visto la piccola sarda arrivare in terza posizione, ma il capolavoro è arrivato sui 400 metri, gara che consacrano l’azzurra con un imperioso 1’29’’93.
Silvia Preti (Polisportiva Disabili Valcamonica), nella categoria mosaico, vince due ori e un argento, rispettivamente nel giavellotto, peso e disco.
Tra gli uomini la grande conferma è certamente Stefano Lucato, con il padovano che non perde un colpo nella marcia, stravincendo le gare di 800 e 1500.
Daniel Gerini si conferma lanciatore di livello internazionale, vincendo oro nel disco e un argento nel peso.
La velocità azzurra premia Andrea Piacentini, che all’esordio in maglia azzurra vince la gara sui 200 e un bronzo sui 100 metri, gara che conferma – insieme a quella sui 400 – come Luca Mancioli sia ancora una certezza di questa nazionale.
Le staffette 4×100 e 4×400, entrambe corse da Mancioli, Casarin, Rondi (Polisportiva Disabili Valcamonica) e Piacentini, sono una battaglia contro il Portogallo: questa volta la sfida è pari, un oro e un argento a testa e arrivederci ad Antalya 2020.

Il tennis tavolo (qui i risultati), rappresentato da Matteo Giomo e Alberto Mondino si conferma movimento importante per la Fisdir. 4 medaglie, 3 argenti e 1 bronzo (nel singolo firmato Giomo) rappresentano un bottino di tutto rispetto per una squadra ormai collaudata e comunque in crescita costante in termini di prestazione. Unico rimpianto: la rete al quinto set del doppio contro i portoghesi ma la vita, come lo sport, è decisa spesso da millimetri.

GRAZIE RAGAZZI!

Medagliere Atletica Leggera

Nicole Orlando – oro, disco
Nicole Orlando – oro, giavellotto
Nicole Orlando – oro, triathlon
Nicole Orlando – oro, salto in lungo
Nicole Orlando – argento, peso
Silvia Preti – oro, giavellotto (mosaico)
Silvia Preti – argento, disco (mosaico)
Silvia Preti – oro, peso (mosaico)
Giulia Pertile – oro, 1500 marcia
Giulia Pertile – oro, 800 marcia
Sara Spano – oro, 400 metri
Sara Spano – bronzo, 100 metri
Sara Spano – bronzo, 200 metri
Chiara Zeni – oro, 100 metri
Chiara Zeni – oro, 200 metri
Chiara Zeni – argento, salto in lungo
Staffetta 4×100 (Orlando, Zeni, Spano, Pertile) – oro
Staffetta 4×400 (Orlando, Zeni, Spano, Pertile) – oro
Stefano Lucato – oro, 1500 marcia
Stefano Lucato – oro, 800 marcia
Daniel Gerini – oro, disco
Daniel Gerini – argento, peso
Luca Mancioli – argento, 400 metri
Luca Mancioli – argento, 100 metri
Andrea Piacentini – oro, 200 metri
Andrea Piacentini – bronzo, 100 metri
4×100 (Mancioli, Rondi, Casarin, Piacentini) – oro
4×400 (Mancioli, Rondi, Casarin, Piacentini) – argento

Medagliere Tennis Tavolo

Alberto Mondino- Matteo Giomo/doppio – argento
Matteo Giomo/doppio misto – argento
Mondino-Giomo/squadre – argento
Matteo Giomo – bronzo, singolare

A Tampere, in Finlandia, dal 24 al 29 Luglio andrà in scena l’edizione 2019 degli Europei IAADS, massima manifestazione continentale di atletica leggera dedicata ad atleti con sindrome di Down. Quella in Nord Europa sarà la quinta edizione della kermesse europea dopo le edizioni 2011 e 2013, organizzate entrambe in Italia (Cagliari e Roma, guarda la fotogallery) ed i due eventi open multidisciplinari organizzati dal Portogallo nel 2014 e nel 2018, rispettivamente a Povoa de Varzim e Madeira.

La nostra nazionale sarà composta da Nicole Orlando, Giulia Pertile, Silvia Preti, Sara Spano, Chiara Zeni, Roberto Casarin, Daniel Gerini, Stefano Lucato, Luca Mancioli, Gabriele Rondi e l’esordiente Andrea Piacentini, vincitore dell’ultima edizione del Golden Gala di Roma.

Al Ratina Stadium di Tampere, la nazionale guidata dal referente tecnico nazionale Mauro Ficerai schiererà la bellezza di 102 medaglie individuali, 79 mondiali e 23 europee – 65 ori, 23 argenti e 14 bronzi – conquistati su e giù per il mondo a partire dagli esordi di Puerto Vallarta nel 2010 (quando in Messico esordimmo con 3 ori e 2 bronzi), passando per i Trisome Games nel 2016 (fotogallery), nella storica prima edizione di Firenze del più importante evento mondiale dedicato ad atleti con sindrome di Down (ad Antalya, in Turchia, ci sarà la seconda edizione nel 2020) ed arrivando all’ultimo evento di Madeira nel 2018, quando nell’edizione open degli europei stupimmo tutti andandoci a prendere ben 16 titoli tra ori (8), argenti (5) e bronzi (3).

Sarà un team collaudato quello che volerà nel Nord Europa, un mix perfetto tra “vecchio” e “nuovo”. A guidare il gruppo delle ragazze ci saranno certamente Giulia Pertile (l’atleta azzurra più titolata con 20 medaglie nel suo fantastico palmares) e Nicole Orlando, 15 medaglie personali vinte negli ultimi anni e tante esperienze accumulate per la ragazza di Biella, in passato protagonista anche del programma Ballando con le Stelle; la primatista europea sui 100 metri Chiara Zeni, la più piccola del gruppo, rappresenta la nuova generazione scalpitante di atleti C21 in atletica. La sarda Sara Spano e Silvia Preti, inserita nella categoria mosaico.

Tra gli uomini, detto dell’esordiente Andrea Piacentini, nome che sentiremo spesso nei prossimi anni, il blocco è sempre lo stesso, quello capace di sommare 41 medaglie complessive; la marcia di Stefano Lucato, la velocità e i salti di Rondi, i lanci di Gerini e ancora la corsa di Mancioli speriamo possano aumentare il bottino azzurro.

A guidare questi fantastici atleti ci saranno il già citato referente tecnico nazionale Mauro Ficerai e i due tecnici Angelo Martinoli e Lucia Bano.

Olbia, dal 15 al 22 Settembre, ospiterà l’edizione 2019 degli Europei DSISO di nuoto, manifestazione dedicata ai migliori nuotatori europei con sindrome di Down. Il programma prevede anche l’evento di nuoto sincronizzato.

Capo delegazione sarà Marco Peciarolo, per una squadra che sarà così composta:

Staff tecnico Nuoto: Roberto CAVANA e Laura SALVALAGGIO;

Squadra Nuoto Femminile: Maria BRESCIANI (ASD Delfini Cremona Onlus), Sabrina CHIAPPA (ASD Delfini Cremona Onlus), Chiara FRANZA (ASD Rari Nantes Saronno), Dalila VIGNANDO (Osha ASP Como), Martina VILLANOVA (Sport Life Onlus ASD).

Squadra Nuoto Maschile: Marco DI SILVERIO (Osha ASP Como), Paolo Alfredo MANAUZZI (Polisportiva Hyerion Latina), Italo ORESTA (Gargano 2000 Giovinazzo), Francesco PICCININI (Phb Bergamasca), Gianmaria RONCATO (Sport Life Onlus ASD), Andrea SCOTTI (ASD Delfini Cremona Onlus), Paolo ZAFFARONI (ASD Delfini Cremona Onlus).

Staff tecnico Nuoto Sincronizzato: Floriana DE VIVO e Elisa FILARDO;

Sincronette: Marta CANTERO (ASD Chiavari Nuoto), Camilla FEROCI (Blu Alike ASD), Livia TRAVIA (Blu Alike ASD), Martina SASSANI (ASD Elpis).

Si è conclusa sabato 29 giugno a Chianciano Terme (SI) l’undicesima edizione del campionato italiano di nuoto FISDIR agonistico in vasca lunga (50mt). Per l’occasione la Rari Nantes Saronno è stata rappresentata da 4 atleti: Luigi De Luca, Chiara Franza, Valeria La Mura e Davide (detto Nicola) Previde Massara, seguiti nella trasferta dal responsabile tecnico del settore Andrea Clerici.

I quattro atleti hanno partecipato alle due staffette miste (due maschi e due femmine) e ottengono un brillante secondo posto nella staffetta 4×50 mista stile libero e un quarto posto nella staffetta 4×50 mista/mista.

De Luca Luigi
Luigi si è presentato a questa edizione del campionato italiano in condizioni di forma fisica non ottimali: un problema di salute, infatti, non gli ha permesso di affrontare gli allenamenti nel periodo finale di preparazione. Nonostante ciò, ha brillato nei risultati ottenuti.
Luigi ha ottenuto un quarto posto sia nei 100 dorso con il tempo di 1’42”66, sia nei 200 dorso con il tempo di 3’46”26, ma è nei 50 dorso che ha espresso tutta la sua potenza e ha raggiunto un meritatissimo terzo posto in una finale con sfida all’ultimo metro, conseguendo il tempo di 44”25.

Franza Chiara
Chiara è tornara a partecipare ai campionati italiani assoluti dopo l’assenza dello scorso anno: si è presentata a questa edizione nel mezzo degli esami di maturità e le sue prestazioni, seppur di rilievo, ovviamente ne hanno risentito.
Chiara ha vinto i 100 dorso nel tempo di 1’44”52, è arrivata seconda nei 200 col tempo di 4’01”50 e infine, a dimostrazione della sua precaria concentrazione, è incorsa in una squalifica giusta quanto inattesa nei 50 dorso, nuotati però su ritmi a lei consoni.

La Mura Valeria
Anche Valeria si è presentata a questa edizione del campionato italiano in condizioni di forma scarsa a a causa di dolori fisici che per tutta la stagione hanno inficiato sulla sua preparazione. Con spirito di squadra Valeria ha gareggiato a Chianciano e grazie anche al suo contributo la staffetta 4×50 mista stile libero ha raggiunto il secondo posto. Valeria ha partecipato ai 100 dorso (decima) e ai 50 dorso (nona).

Previde Massara Davide (detto Nicola)
Nicola, il giovane quindicenne talento di Rari Nantes in questa edizione del campionato italiano si è inserito di diritto tra gli migliori interpreti del dorso italiano. Davide ha vinto la medaglia d’argento nei 100 dorso con il tempo di 1’36”66, ed è arrivato quinto sia nei 200 dorso sia nei 50 dorso.

Ancora una volta per la società saronnese si è trattato di una trasferta soddisfacente che ha chiuso un’intensa e ricca stagione natatoria per il settore disabili.