FISDIR LOMBARDIA

Grande vetrina per il nuoto Fisdir: nel pomeriggio di domenica (2 giugno) un manipolo di nostri atleti sarà impegnato in due batterie dimostrative a Pavia, nell’ambito della Campus Acquae Swim Cup, Meeting nazionale targato FIN.

Tra le tante stelle che parteciperanno all’evento, che scatterà sabato, merita una menzione la campionissima Federica Pellegrini.

Per il movimento Fisdir, al Centro Sportivo Campus Acquae si cimenteranno 16 ragazzi, in rappresentanza di 5 diverse società sportive lombarde: Osha Asp Como, PHB di Bergamo, Polisportiva Milanese, US Volalto e Vharese.

Ecco i protagonisti della prima batteria: Cinzia Perifano, Emilia De Gasperi, Claudio Brunetti, Arianna Castoldi, Andrea Sancrotti, Massimo Meneghin, Alessio De Felice e Andrea Lunardelli. Nella seconda si sfideranno Mirko Zampiero, Maurizio Sorgia, Alessio Calabria, Marco Di Silverio, Davide Alborghetti, Samuele Lupo, Daniele Curto e Gianluigi Franchetto.

Inizia domani, giovedì 30 maggio, il Mondiale di calcio a 5 riservato ad atleti con sindrome di Down. I Campionati iridati FIFDS (International Federation of Futsal for Athletes with Down Syndrome), giunti alla seconda edizione, si svolgeranno a Ribeirao Preto (Brasile) e vedranno, impegnati, oltre alla nostra rappresentativa, anche le selezioni di Perù, Argentina, Cile, Messico, i padroni di casa del Brasile e i Campioni d’Europa 2019 in carica del Portogallo.

L’Italia, campione del mondo 2017 in Portogallo quando in finale sconfisse i padroni di casa lusitani, si presenta ai nastri di partenza come una delle favorite per il titolo iridato; inserita nel girone “B” insieme a Messico e Cile, la selezione azzurra farà il suo esordio al Poliesportivo Cava de Bosque nella gara inaugurale delle ore 15 (ora brasiliana) contro il Cile. I ragazzi del tecnico Gianluca Oldani saranno nuovamente in campo il giorno dopo alle ore 16 locali, quando sfideranno il Messico, mentre chiuderà le gare del girone di qualificazione il match tra Cile e Messico l’1 Giugno (15).

Sulla carta risulta più impegnativo il girone “A”, gruppo composto da Argentina, Perù, dai Campioni d’Europa in carica del Portogallo e dal Brasile che, certamente, avrà dalla sua parte il sostegno del pubblico.

L’evento FIFDS, organizzato sotto l’egida della SU-DS (Sport Union for Athletes with Down Syndrome), prevede la partecipazione di soli atleti con sindrome di Down.

Questa la delegazione italiana FISDIR:
Capo Delegazione: Francesco AMBROSIO;
Allenatori Nazionali: Gianluca OLDANI e Angelo D’AURIA;
Team Manager: Vincenzo GALLIANO;
Staff Medico: Giuseppe Vito ADAMO;
Accompagnatore: Marco SCOGNAMIGLIO.
Atleti: Luca CASCIOTTI, Simone DI GIOVANNI, Marco FASANELLA, Francesco LEOCATA, Carmelo MESSINA, Davide MIGLIORE, Riccardo PIGGIO, Matteo SIMONI, Marco SFREDDO, Filippo TALLUTO, Davide VIGNANDO.

La Coppa Lombardia di calcio a 5 ha incoronato i suoi campioni. L’ultima giornata, disputata sabato (25 maggio) a Milano, ha emanato i verdetti finali.

Nel Livello Base vince il Pepo Team, nell’Avviamento il SuperHabily e nel Promozionale ancora il Pepo Team. Risultati, classifiche e statistiche sono disponibili nella Comunicazione n° 14 dello staff tecnico regionale.

La stagione, però, non è chiusa. All’appello manca ancora la festa finale, in programma sabato 1° giugno a Ossona (MI), sul campo sintetico scoperto di via Roma. Nel corso della mattinata, dalle ore 10, le squadre iscritte alla Coppa si affronteranno in vari tornei. Il programma dettagliato è disponibile nella Comunicazione n° 14.

La giornata si concluderà con il pranzo in compagnia e con le premiazioni finali, previste per le ore 14.

Ultimo appuntamento per la Coppa Lombardia di calcio a 5, prima della festa finale del 1° giugno. Sabato (25 maggio) il Centro Sportivo S. Ambrogio di Via Rudinì, a Milano, ospiterà la giornata che emetterà i verdetti conclusivi.

In cabina di regia ci sarà il team Insuperabili. Ecco la Circolare n° 13 dello staff tecnico regionale, che contiene anche tutti i dettagli sul programma.

Il maltempo non ha fermato lo spettacolo sul Lago di Varese, con l’edizione 2019 della tradizionale Regata Internazionale di Gavirate, andata in scena da venerdì 17 a domenica 19 maggio.

Si sono cimentati anche gli atleti con disabilità intellettivo relazionale, per primi quelli a bordo del doppio misto PR3: mattatori gli azzurri Elisabetta Tieghi e Matteo Brunego (Gavirate) mentre in seconda posizione si sono piazzati Serena Giorgetti e Francesco Borsani (Gavirate), altro equipaggio in gara con la maglia della Nazionale italiana.

A seguire sono scesi in acqua gli atleti del quattro con misto PR3 che ha visto la Russia vincere sull’Italia di Marta Sapia (C Gavirate), Sara Mormando (SC Palermo), Francesco Saverio Di Donato (Accademia del Remo), Ahmed Hmoudi (VVF Tomei), Martino Allini-timoniere (C Gavirate) per 2”70 di di distacco. Al terzo posto si è piazzata la seconda barca azzurra formata da Elisabetta Tieghi, Serena Giorgetti, Matteo Brunengo, Francesco Maria Borsani, Giovanna D’Ambrosio-timoniere (C Gavirate).

Nella seconda giornata di finali, nel doppio PR3, primi a tagliare la linea del traguardo sono stati Sara Mormando (SC Palermo) e Francesco Maria Borsani (Gavirate), lasciando la seconda piazza all’imbarcazione con a bordo Elisabetta Tieghi (Gavirate) e Ahmed Hmoudi (VVF Tomei).

Nel quattro con misto PR3 la vittoria è andata all’equipaggio russo, seguito da Serena Giorgetti, Elisabetta Tieghi (C Gavirate), Giulio Guerra (SC Milano), Ahmed Hmoudi (VVF Tomei), timonati da Giovanna D’Ambrosio (C Gavirate) mentre in terza posizione si affermati Marta Sapia (C Gavirate), Sara Mormando (SC Palermo), Matteo Brunengo, Francesco Maria Borsani, Martino Allini-timoniere (C Gavirate).

(Foto di Claudio Cecchin per canottaggio.org)

Si è svolta a Darfo Boario Terme sabato 11 maggio la 27esima edizione del meeting di atletica leggera organizzato dalla Polisportiva Disabili Valcamonica per atleti disabili FISDIR, denominato Memorial Giulietta e Bruna Bassanesi.

Il Meeting era valido anche come Campionato Regionale e quest’anno vedeva anche la partecipazione dei ragazzi dell’Istituto Ungaretti per il gemellaggio nel segno della solidarietà con l’Anffas dei Monti Sibillini. Infatti il sottotitolo della manifestazione sportiva era quest’anno ‘Correre insieme per costruire il futuro’, un progetto legato al sostegno che la società di Gigliola Frassa, insieme all’Istituto Ungaretti di Darfo, ha intrapreso all’indomani del sisma che ha colpito le Marche per la ricostruzione della ‘Casa del Cuore’ la nuova sede ANFFAS dei Monti Sibillini.

E’ stata una giornata di belle emozioni e anche di risultati di un certo valore: hanno partecipato all’evento circa un centinaio di atleti (92 per l’esattezza) in rappresentanza di cinque società sportive, la Polisportiva Milanese, la Giovani per Giovani, la Briantea 84, la Polisportiva Disabili Valcamonica e la Format di Ferrara.

Via via si sono dipanate le diverse gare, dalla corsa ai lanci ai salti e alla fine i risultati tecnici di maggior rilievo per la società di Gigliola Frassa sono stati i seguenti: nel settore Promozionale notevole il 12”12 negli 80 piani di Jonathan Iannetta così come i 2,02 nel lungo da fermo (che è valso l’assegnazione della Coppa alla memoria dell’atleta Andrea Richini) e anche la prestazione nella 4×50 è stata particolarmente significativa. Sempre nel settore Promozionale da segnalare l’ottimo 14”94 di Monica Biasini negli 80 m. piani e l’1,56 nel lungo da fermo. A livello individuale buono anche la prova nel vortex di Chiara Vielmi, di Petia Maggioni nel disco e di Zainab Babassi nel disco e nel peso così come la prova sui 50 m piani in 9”30 di Giada Petitti.

Nella categoria C21 bene Gabriele Rondi nel triathlon (100 m piani, salto in lungo e getto del peso) con 2836 punti, così come buoni i risultati di Silvia Preti nel disco (m. 12,68) e nel peso (5,28 m.). Sempre tra i C21 bene Davide Federici nel lungo con m. 3,30 e Davide Carra con 19,87 m. nel disco mentre buona anche la prova della staffetta 4×100 con Alessandro Provera, Andrea Provera, Davide Federici e Gabriele Rondi in 1’09”94.

Nel settore Assoluto il miglior risultato tecnico, ancorché inatteso, è senz’altro il metro e 40 nel salto in alto di Fabio Vidilini. Ottime anche le performances di Fabio Bertoni e Hristo Cotelli che hanno corso i 100 piani in 13”64 con vittoria del primo al fotofinish, bene Fernando Gaioni nei 400 m e Fabio Bertoni nei 200 così come Davide Boniotti e Cristian Kliner nel lungo con 4m e 02 con vittoria del primo per il miglior secondo salto. Bene le due staffette, maschile con Fernando Gaioni, Hristo Cotelli, Cristian Kliner e Fabio Bertoni e femminile con Monica Mognetti, Sabina Cape, Silvia Cattaneo e Roberta Taboni così come i 3,50 m. nel lungo di Silvia Cattaneo. Da segnalare infine la presenza al Meeting del Campione Italiano sui 100 e 200 m. Andrea Piacentini della Format Ferrara che ha corso con un ottimo 14”44 i 100 metri piani.

Ora gli atleti della Polisportiva Disabili Valcamonica sono attesi dai Campionati Italiani settore Promozionale a Padova l’8 e il 9 giugno mentre per il settore Assoluto i Campionati Italiani si svolgeranno a Macerata dal 14 al 16 giugno prossimo.

Autore: Marco Filippi Pioppi – Ufficio Stampa Polisportiva Disabili Valcamonica

Esibizioni da stropicciarsi gli occhi a Flero (BS), in occasione del Campionato regionale di ginnastica artistica e ginnastica ritmica dedicato agli atleti con disabilità intellettivo relazionale. L’evento s’è svolto nella palestra dell’Artistica Brescia sabato 11 maggio.

Si sono confrontati circa 20 atleti, portacolori di 5 società lombarde e rappresentanti di ogni categoria e livello (qui le classifiche). Particolare interesse ha suscitato la performance dell’ASD Rhythmic’s Team, che ha portato in scena il nuovo programma sperimentale di ritmica integrato.

La giornata s’è svolta sotto lo sguardo attento della referente tecnica regionale, Virna Duca: “L’organizzazione è stata precisa – commenta – e tutto s’è svolto in modo molto scorrevole. Tengo a ringraziare l’Artistica Brescia per l’ospitalità. Sul piano tecnico devo dire che gli atleti hanno espresso un buon livello”.

Ora, testa al Campionato italiano che si svolgerà a Rimini il 22 e il 23 giugno, nell’ambito dell’edizione 2019 di Ginnastica in Festa, manifestazione sportiva targata FGI. Per il movimento Fisdir sarà, ancora una volta, una straordinaria vetrina.

Dal 17 al 19 maggio 2019 si svolgerà l’11esima edizione del Campionato italiano promozionale FISDIR di nuoto e nuoto per salvamento. L’evento, indetto dalla Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo e Relazionali sarà organizzato, dall’ ApD Rari Nantes Campania Special Team presso l’impianto sportivo Elysium di Agropoli (SA); la manifestazione sarà patrocinata dal Comune di Agropoli, da Autism Aid Onlus e Cilento4all.

L’evento, cui prenderanno parte 260 atleti di ogni età in rappresentanza di 34 società provenienti da tutta Italia (qui la Start List) si terrà per il secondo anno nel Cilento, territorio di bellezza straordinaria e di grande rilevanza turistica che ben si presta a far conoscere i luoghi attraverso lo sport.

Venerdì 17 dalle 9.00 alle 13.00 circa 46 atleti disputeranno le gare di nuoto per salvamento dal sottopasso orizzontale e verticale al trasporto del sacchetto e del manichino con relative staffette. Sabato 18 e Domenica 19 sarà interamente dedicato al nuoto promozionale. 214 atleti divisi nelle diverse categorie gareggeranno nei 25 mt e 50 mt nei diversi stili sempre con relative staffette.

Quest’ anno il programma prevederà anche due momenti di aggregazione: il venerdì pomeriggio, grazie all’accordo con Cilento4all, sarà possibile far effettuare una visita guidata didattica presso il Museo del Parco Archeologico di Paestum in collaborazione con l’ente Parco e Museo Archeologico di Paestum, mentre il sabato sera la Direzione dell’ Elysium offrirà a tutti gli atleti e ai loro accompagnatori una serata all’insegna del divertimento con pizza e posteggia napoletana.

Questa fine settimana, dal 17 al 19 maggio, i riflettori del canottaggio internazionale torneranno ad accendersi su Gavirate. La società remiera guidata da Giorgio Ongania, cui fa capo anche il Comitato Organizzatore, ospiterà infatti uno degli appuntamenti classici della primavera remiera, la Regata Internazionale Pararowing, che quest’anno giunge alla sua 13^ edizione.

La Canottieri Gavirate si conferma così tra le protagoniste a livello nazionale ed internazionale nel contesto del settore pararowing. Per quanto riguarda la compagine italiana in gara nel prossimo weekend, tra equipaggi della nazionale e societari, scenderanno in acqua 27 atleti tra donne e uomini.

Ricordiamo in chiusura che, in base al palinsesto provvisorio, l’evento sarà trasmesso dalla Rai sui canali di Rai Sport sabato 18 dalle 9.30 alle 10.55 e domenica 19 dalle 16.00 alle 17.40.

Per quanto riguarda la categoria ID, riservata agli atleti con disabilità intellettivo relazionale, ecco di seguito gli equipaggi in gara.

PRIMA GIORNATA

DOPPIO MISTO PR3 ID – Eq.A Elisabetta Tieghi, Matteo Brunengo (C Gavirate); Eq.B Serena Giorgetti (C Gavirate), Francesco Saverio Di Donato (Accademia del Remo)

QUATTRO CON MISTO PR3 ID – Eq.A Elisabetta Tieghi, Serena Giorgetti, Matteo Brunengo, Francesco Maria Borsani, Giovanna D’Ambrosio-timoniere (C Gavirate); Eq.B Marta Sapia (C Gavirate), Sara Mormando (SC Palermo), Francesco Saverio Di Donato (Accademia del Remo), Ahmed Hmoudi (VVF Tomei), Martino Allini-timoniere (C Gavirate)

SECONDA GIORNATA

DOPPIO MISTO PR3 ID – Eq.A Elisabetta Tieghi (C Gavirate), Ahmed Hmoudi (VVF Tomei); Eq.B Sara Mormando (SC Palermo), Francesco Maria Borsani (C Gavirate)

QUATTRO CON MISTO PR3 ID – Eq.A Maryam Afgei (SC Sebino), Caterina Cavuoti (C Gavirate), Daniele Signore (SC Flora), Michele Frosi (SC Flora), Fabio Siracusa-timoniere (SC Murcarolo); Eq.B Cristina Scazzosi (Lago D’orta), Lorenzo Bernard (SC Armida), Greta Elizabeth Muti (Olona1894), Alessandro Alfonso Brancato (RYC Savoia), Giuseppe Di Capua-timoniere (CN Stabia)

A Ferrara è calato il sipario sull’edizione 2019 del campionato italiano di calcio a 5 Fisdir. All’evento prendevano parte 22 formazioni – un record per il calcio Fisdir – suddivise in divisione agonistica, pre agonistica, promozionale, base e C21.

Nella divisione agonistica affermazione netta dell’Obiettivo Uomo che con quattro vittorie, nessun pareggio e zero sconfitte, 85 goal fatti e solo 11 subiti conquista l’ennesimo scudetto. Sorpresa Total Sport, prima davanti a Briantea 84, con Elos Bitonto e Format Ferrara rispettivamente quarta e quinta forza del campionato.

Nella pre-agonistica i campani dell’Obiettivo Uomo bissano il successo della divisione agonistica, imponendosi anche qui con un percorso netto di tre vittorie. La Polisportiva De Rossi conquista l’argento mentre sul gradino più basso del podio c’è la Total Sport.

Nella divisione base affermazione per la Down Arcobaleno, mentre nella C21 si impone l’ASD Sport 21 Veneto, trascinata dai due nazionali Piggio e Vignando, davanti ai siciliani dell’ASD Vita Nova.

Grande competizione quella a cui si è assistita nel promozionale, con 7 squadre ai ranghi di partenza. ASH Novara e Legino nel gruppo A, Down Arcobaleno e Linus passavano rispettivamente in ordine come prima e seconda dei due raggruppamenti.

l’ASD Pol. Linus conquista il terzo posto battendo nella finalina l’US Legino, mentre la sfida tra ASH Novara e Down Arcobaleno, tiratissima fino all’ultimo, vedeva i piemontesi di Novara imporsi per 2 a 1, risultati che vale il titolo 2019.

Rivivi le emozioni tricolori in questo video!