Numeri sempre più imponenti per il “Memorial Mirko” di nuoto che domenica (24 marzo) vivrà la sua ottava edizione. L’ormai tradizionale appuntamento di Gussago (BS), rivolto agli atleti con disabilità intellettivo relazionale, sarà come di consueto organizzato dalla Polisportiva Bresciana “No Frontiere”. A ospitarlo sarà il Centro Sportivo “Le Gocce”, grazie alla disponibilità del titolare, Paolo Carbone. La sfida sarà valida per la Nord Cup, il circuito regionale di Fisdir, e rientrerà anche quest’anno nel programma de “L’Ottavo giorno. Gussago città aperta”, settimana di iniziative sportive e culturali legate alla disabilità, promossa dal Comune.

Scenderanno in acqua oltre 250 atleti, in rappresentanza di 19 società sportive (qui la Start List). Tra queste anche la Buonconsiglio di Trento che renderà il Meeting interregionale. Competeranno sia gli Agonisti, sia i nuotatori del livello Promozionale.

Favoriti d’obbligo sono proprio i padroni di casa della “No Frontiere”, grazie a un autentico plotone composto da 27 unità. La squadra del direttore tecnico Albino Marognolli andrà a caccia di uno storico poker, avendo vinto le ultime tre edizioni dell’evento.

Il ritrovo per gli atleti è previsto per le ore 12.30, mentre il primo start verrà dato alle 14. Al termine delle gare, in attesa dei risultati finali e delle successive premiazioni, andrà in scena la Staffetta Arcobaleno, già proposta con successo in altre manifestazioni. Si tratta di una sfida che mette di fronte team misti composti da atleti con disabilità, dai loro allenatori e famigliari. Non solo: la “No Frontiere” ha lanciato un appello ai nuotatori dell’AN Brescia e del GAM Team di Giorgio Lamberti attesi anch’essi in vasca.