FISDIR LOMBARDIA

Tramite Delibera Regionale n°XI/1427 del 25 Marzo, è stato approvato l’accordo di collaborazione tra Regione Lombardia e CIP Lombardia per la realizzazione di un progetto di Avviamento allo Sport.

Destinatarie del progetto sono le società sportive affiliate alle Federazioni che intendono avviare allo sport persone con disabilità, che non siano assistiti INAIL e che non risultino già tesserate presso un’associazione/società sportiva.

Per ogni avviamento, la società sportiva riceverà un sostegno economico, nelle modalità specificate alla sezione 2 (attività) del progetto allegato.
– In prima fase, entro il 30 giugno, l’assegnazione avverrà secondo le modalità previste nella tab. 1.
– A partire dal 1° luglio, i corsi non assegnati verranno redistribuiti non più in funzione della disciplina sportiva, bensì secondo il criterio dell’età dell’avviato e, a parità di età, della data di arrivo della richiesta.

Il modulo di richiesta (vedi allegato), andrà inviato, uno per ogni atleta, corredato di autorizzazione al trattamento dei dati, all’indirizzo lombardia@comitatoparalimpico.it; la segreteria provvederà ad autorizzare il corso, assegnando un numero di protocollo che la società dovrà riportare successivamente sul modulo di richiesta di rimborso.

Si specifica che le coperture assicurative saranno a carico del CIP, che tessererà gli atleti avviati.

Modulo di richiesta autorizzazione
Progetto Avviamento allo Sport
Modulo privacy
Modulo privacy minori

Partite intense ed equilibrate nell’undicesima giornata della Coppa Lombardia di calcio a 5, disputata ad Abbiategrasso (MI) e organizzata dal team SuperHabily.

Pubblichiamo la Comunicazione n° 11 dello staff tecnico regionale con risultati, classifiche e informazioni sui turni successivi.

Il prossimo appuntamento è fissato per sabato 13 aprile a Bresso, sempre in provincia di Milano.

Non sarà solo un Campionato regionale. Domenica (31 marzo) il Garden Sporting Club di Cislago (VA) ospiterà molto di più. Merito di Agres Onlus e del suo impegno sempre maggiore per l’integrazione.

Il punto di partenza sarà la sfida con in palio i titoli lombardi di dressage e gimkana dedicati ad amazzoni e cavalieri con disabilità intellettivo relazionale. Se li contenderanno il team padrone di casa e la Sogni e Cavalli di Pavia. L’evento sarà Open, grazie alla presenza dei club Ashd Novara e Lo Stradello di Reggio Emilia.

Le quattro squadre impegnate porteranno a competere anche atleti con disabilità fisica e normodotati, dando vita quindi a un unico, grande concorso integrato. I partecipanti saranno in totale una cinquantina e alcuni di loro si cimenteranno pure nel circuito preparatorio di base per il dressage. Il modello vincente, applicato per la prima volta al Campionato regionale, riprende quello del “Memorial Giulio Soprani”, appuntamento ottobrino che a Cislago è ornai tradizione.

Alla luce dei grandi numeri – mai così tanti gli iscritti -, il programma della giornata sarà particolarmente intenso. Si comincerà alle ore 11, con l’intenzione di concludere verso le 18 con le premiazioni dei vincitori.

Domenica (31 marzo) il grande nuoto paralimpico tornerà a infiammare le acque della piscina “Manara” di Busto Arsizio (VA). Il Trofeo interregionale “Lions Host”, dedicato alla città, si prepara a vivere la sua 17esima edizione. In cabina di regia ci sarà, come sempre, la PAD Pro Patria Disabili, coadiuvata da Anffas, Aias e Lions Host locali.

Il team organizzatore capitanato dalle Cuffie Colorate (i volontari della PAD) è ornai rodato e pronto ad accogliere i 157 atleti iscritti, in rappresentanza di 25 società. Si cimenteranno 108 nuotatori Finp (con disabilità fisica o visiva) e 49 portacolori di Fisdir (disabili intellettivo relazionali).

La squadra di casa, composta da 8 unità, sarà quella più desiderosa di ben figurare davanti al proprio pubblico. Attesissima sarà anche la Polha Varese, il club più forte d’Italia.

Grande partecipazione di pubblico domenica 24 marzo al Circolo Sportivo di Uboldo (VA) per la giornata di promozione tennistica “Tennis 4 All” organizzata da FISDIR Lombardia.

Molti gli atleti accorsi da Biella – con due società presenti all’evento -, Brescia, Vicenza, Padova e Rovereto, mentre purtroppo il gruppo Arcobaleno di Pordenone ha dovuto dare forfait all’ultimo per gravi problemi.

Presenti circa venti atleti che si sono dati battaglia sul rosso dei campi del circolo ospitante. I vincitori delle due categorie sono risultati Brignoni per la categoria a tutto campo e Bider nel mid corto.

Doveroso rimarcare il grande afflusso di spettatori durante gli incontri, venuti a sostenere i nostri atleti, dimostrando interesse e partecipazione.

In uno dei campi, finiti gli incontri, si sono tenute piccole esibizioni che hanno coinvolto anche gli spettatori assiepati ai bordi del rettangolo di gioco, con i nostri ragazzi protagonisti del divertente intrattenimento.

Una giornata di sport illuminata non solo da uno splendido sole ma anche dalla simpatia di tutti coloro che hanno assistito alle esibizioni dei tennisti impegnati in campo.

Presenti all’iniziativa alcuni membri del consiglio comunale che, a fine giornata, hanno distribuito assieme i soci del Tennis Club locale alcuni omaggi ai partecipanti.

Autore: Giuseppe Borghi – Referente tecnico per il settore Tennis di Fisdir Lombardia

Festa bresciana a Gussago. La Polisportiva “No Frontiere” fa sua l’ottava edizione del “Memorial Mirko” di nuoto per atleti con disabilità intellettivo relazionale e firma così un fantastico poker. Sono quattro, infatti, le vittorie consecutive del team organizzatore dell’evento.

Il Meeting regionale Fisdir, inserito nel programma dell’iniziativa “L’Ottavo giorno. Gussago città aperta”, s’è svolto ieri (domenica 24 marzo) al Centro Sportivo Le Gocce e ha contribuito a far entrare il Comune ospitante nella top ten delle città italiane più sensibili al tema della disabilità. L’annuncio del prestigioso riconoscimento è stato dato dal vicesindaco Nicola Mazzini.

La squadra di casa ha dominato sia con i nuotatori del settore Promozionale, sia con gli Agonisti, primeggiando di conseguenza anche nella classifica generale. Alle spalle del club presieduto da Nunzio Bicelli si sono piazzati PHB di Bergamo, seconda, e Vharese, terzo. “Questi traguardi sono frutto di un grande lavoro di promozione e reclutamento sul territorio – osserva il direttore tecnico bresciano Albino Marognolli. Un impegno che è finalizzato prima di tutto alla crescita dei ragazzi sul piano umano, ma che sta dando anche risultati sportivi eccellenti: in questa stagione abbiamo già vinto quattro prove della Nord Cup, il circuito regionale di Fisdir”.

A livello individuale, sono stati premiati per le migliori prestazioni Maria Bresciani, dei Delfini Cremona, e Francesco Piccinini, della PHB.

Grande entusiasmo pure per la Staffetta Arcobaleno che prevedeva batterie miste con atleti disabili e normodotati. Apprezzatissima è stata la partecipazione di quattro pallanuotisti dell’AN Brescia e di un nuotatore del GAM Team, il talentuoso Lorenzo Bormanieri.

Le sfide tra gli oltre 250 iscritti si sono protratte fino a sera. Per il prossimo anno, in caso di disponibilità della piscina, l’evento potrebbe essere spalmato sull’intera giornata.

Risultati individuali
Risultati per società
Classifica Promozionale
Classifica Agonisti
Classifica generale

Sei classi del Liceo Scientifico del Viale dei Tigli di Gallarate (VA) hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza unica. Hanno conosciuto un manipolo di campioni con disabilità intellettivo relazionale e, più in generale, di toccare con mano il mondo paralimpico.

L’occasione gli è stata fornita dalla Giornata Nazionale delle persone con Sindrome di Down e dal progetto “Sport is All”, ideato nell’ambito di Erasmus +. In cabina di regia la Fisdir (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) e in particolare la Delegazione Lombardia. La giornata era inserita nel programma della “Settimana della Scienza” – coordinata dalla Prof.ssa Catia Fantin -, fiore all’occhiello dell’Istituto diretto dalla Proff.ssa Nicoletta Danese.

Nella prima parte della mattinata di oggi (giovedì 21 marzo) gli studenti hanno ascoltato le testimonianze di atleti di livello internazionale, non solo italiani ma anche portoghesi e croati. A intervistarli, il giornalista Claudio Arrigoni che ha anche illustrato agli alunni i termini corretti da usare nell’ambito della disabilità.

Tra gli azzurri c’erano il saltatore in lungo camuno Gabriele Rondi, il ginnasta bustocco Riccardo Maino, i nuotatori Chiara Franza (di Saronno) e Francesco Piccinini (di Bergamo) e i campioni del mondo di calcio a 5 Amedeo Alessi, Marco Sfreddo e Marco Fasanella. Nelle loro parole – applauditissime – la passione per lo sport, senza confini né limiti.

Sono intervenuti anche Linda Casalini, dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Varese, Pierangelo Santelli, presidente del Comitato Paralimpico lombardo, e Gregory Cantele, laureando in fisica che ha approfondito il tema del superamento del limite, fil rouge della Settimana della Scienza.

Dopo l’intervallo di metà mattina, atleti e studenti si sono spostati nella palestra di via Sottocosta, dove hanno potuto assistere a dimostrazioni ed esibizioni e in alcuni casi anche cimentarsi. Dal tennis al tennistavolo, dalla scherma al karate e dal badminton al sitting volley.

Il calcio a 5 per atleti con disabilità intellettivo relazionale tornerà sabato (23 marzo) all’Oratorio San Giovanni Bosco di Abbiategrasso, in provincia di Milano, per l’undicesima giornata della Coppa Lombardia. In cabina di regia, ancora una volta, siederà il team SuperHabily.

Tutti i dettagli sulla competizione si trovano all’interno della Comunicazione n° 10 dello staff tecnico regionale.

Numeri sempre più imponenti per il “Memorial Mirko” di nuoto che domenica (24 marzo) vivrà la sua ottava edizione. L’ormai tradizionale appuntamento di Gussago (BS), rivolto agli atleti con disabilità intellettivo relazionale, sarà come di consueto organizzato dalla Polisportiva Bresciana “No Frontiere”. A ospitarlo sarà il Centro Sportivo “Le Gocce”, grazie alla disponibilità del titolare, Paolo Carbone. La sfida sarà valida per la Nord Cup, il circuito regionale di Fisdir, e rientrerà anche quest’anno nel programma de “L’Ottavo giorno. Gussago città aperta”, settimana di iniziative sportive e culturali legate alla disabilità, promossa dal Comune.

Scenderanno in acqua oltre 250 atleti, in rappresentanza di 19 società sportive (qui la Start List). Tra queste anche la Buonconsiglio di Trento che renderà il Meeting interregionale. Competeranno sia gli Agonisti, sia i nuotatori del livello Promozionale.

Favoriti d’obbligo sono proprio i padroni di casa della “No Frontiere”, grazie a un autentico plotone composto da 27 unità. La squadra del direttore tecnico Albino Marognolli andrà a caccia di uno storico poker, avendo vinto le ultime tre edizioni dell’evento.

Il ritrovo per gli atleti è previsto per le ore 12.30, mentre il primo start verrà dato alle 14. Al termine delle gare, in attesa dei risultati finali e delle successive premiazioni, andrà in scena la Staffetta Arcobaleno, già proposta con successo in altre manifestazioni. Si tratta di una sfida che mette di fronte team misti composti da atleti con disabilità, dai loro allenatori e famigliari. Non solo: la “No Frontiere” ha lanciato un appello ai nuotatori dell’AN Brescia e del GAM Team di Giorgio Lamberti attesi anch’essi in vasca.

Lo sport è per tutti. Va tenuto a mente sempre ma giovedì (21 marzo) sarà un giorno speciale per ricordarlo. Si celebrerà la Giornata Mondiale delle persone con Sindrome di Down, occasione per accendere i riflettori sulla disabilità intellettivo relazionale. Al Liceo del Viale dei Tigli di Gallarate (VA) andrà in scena un evento organizzato da Fisdir e curato dalla Delegazione Lombardia, all’interno del progetto “Sport is All” nell’ambito di Erasmus +.

Saliranno in cattedra atleti con sindrome di Down provenienti da Italia, Portogallo e Croazia, rappresentanti di varie discipline. Tra i portacolori azzurri ci saranno il ginnasta bustocco Riccardo Maino, la nuotatrice saronnese Chiara Franza, il collega bergamasco Francesco Piccinini, il pongista varesino Roberto Gallina e i tre calciatori campioni del mondo Amedeo Alessi, Marco Sfreddo e Marco Fasanella. Ad ascoltarli, intervistati dal giornalista Claudio Arrigoni, ci saranno gli alunni di quattro classi dell’istituto.

Non solo: verranno proiettati contributi video e, nella seconda parte della mattinata, i presenti assisteranno a esibizioni di tennistavolo, sitting volley, scherma, karate e altre discipline rivolte alle persone non vedenti. Parteciperanno Linda Casalini, dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Varese, Pierangelo Santelli, presidente del Comitato Paralimpico lombardo, e Massimiliano Manfredi, delegato provinciale del CIP.

La giornata rientra nella “Settimana della Scienza” e avrà come filo conduttore il superamento del limite. Un tema che i testimonial presenti incarnano alla perfezione.