FISDIR LOMBARDIA

Fabriano ospiterà il primo grande evento stagionale della FISDIR della stagione 2019. Nell’impianto natatorio del comune marchigiano, organizzato dalla Polisportiva Fabriano Mirasole, si svolgerà il campionato italiano di nuoto in vasca corta, primo appuntamento anche per quanto riguarda la disciplina del nuoto, attesa quest’anno da importanti eventi internazionali quali gli Europei DSISO che proprio l’Italia organizzerà ad Olbia e i Global Games 2019, la massima kermesse iridata dedicata ad atleti con disabilità intellettiva relazionale. Nella città della carta, dall’ 1 al 3 marzo, approderanno ben 344 atleti in rappresentanza di 65 società provenienti da 16 diverse regioni dello stivale; numeri incredibili per una disciplina in continua crescita e radicata su tutto il territorio nazionale.

Il Presidente Marco Borzacchini commenta con queste parole l’ormai imminente inizio della stagione sportiva: “Siamo pronti per iniziare questa nuova e lunghissima stagione, un’annata che terminerà ad ottobre inoltrato con i Global Games 2019. All’alba dell’inizio delle gare – come ogni anno accade – provo una grande emozione ma, soprattutto, la convinzione che il nostro lavoro quotidiano, continuo e perseverante stia portando i suoi sperati frutti, come testimoniato dai numeri importanti che caratterizzeranno gli assoluti di nuoto in vasca corta. L’esperienza della Fabriano Mirasole in termini organizzativi ci fornisce l’adeguata garanzia che saranno tre giorni importanti di sport all’insegna del divertimento, della gioia e dell’agonismo che contraddistinguerà le gare dei nostri campioni. Sarà bello poter ammirare i talenti che conosciamo e scoprirne di nuovi”.

Sarà possibile seguire live il campionato collegandosi alla pagina Facebook ufficiale della FISDIR.

Durante il campionato, nella giornata di sabato 2 marzo, ci sarà la cerimonia ufficiale di premiazione del contest fotografico “Una speciale normalità”, indetto dalla Federazione in collaborazione con l’Istituto Diplomatico Internazionale. Matteo Oltrabella, proclamato vincitore dalla giuria, riceverà un premio dalle mani del Consigliere Federale Marco Peciarolo e dal Presidente dello stesso Istituto, l’avvocato Paolo Giordani.

Pubblichiamo l’elenco degli atleti iscritti e quello delle società partecipanti.

Saranno 51 in totale gli atleti che domenica 3 marzo, al PalaPellicone di Ostia, si sfideranno per i titoli nazionali FISDIR di Judo. Divisi tra promozionali (21) ed agonisti (30), in rappresentanza di 8 società: Judo Ravenna, Judo Club 21 Torino, Asd Kodogan Gordiani, ASD Sekai Budo Pordenone, ASD Sport 21 Sicilia, Fight Academy, Ph Biellese, Special Boys.

A difendere i colori della Ph Biellese ci sarà anche un’atleta lombarda. Ovviamente stiamo parlando di Martina Tomba, bandiera del judo di casa nostra.

L’organizzazione della sfida tricolore è affidata all’ASD Kodokan Gordiani.

Ecco l’elenco completo degli iscritti.

Dal 5 marzo si apriranno le danze della stagione internazionale INAS (The International Federation for Athletes with Intellectual Impairments), con i Campionati mondiali di sport invernali di Lens en Vercors e Autrans-Méaudre che vedranno impegnata la nostra rappresentativa, composta da ben 15 persone.

La spedizione, che proseguirà fino all’11 marzo, avrà Alberto Stella nella doppia veste di Capo Delegazione e Referente Tecnico Nazionale di Sci Nordico, mentre sarà Riccardo De Infanti a guidare la ciurma dello sci alpino.

Dodici le nazioni che si presenteranno ai cancelletti di partenza: Austria, Rep. Ceca, Estonia, Finlandia, Francia, Italia, Giappone, Polonia, Russia, Spagna, Svezia e Turchia.

Tra i prescelti ci sono ben tre sciatori della Polisportiva Disabili Valcamonica. Di seguito le convocazioni ufficiali:

Sci Nordico
Capo Delegazione e Referente Tecnico Nazionale: Alberto Stella;
Allenatore Nazionale: Jean Paul Chadel;
Skiman: Nicolò Maule;
Atleti: Luca Berardi, Davide Boniotti, Silvia Cattaneo e Peter Schroffenegger

Sci Alpino
Referente Tecnico Nazionale: Riccardo De Infanti;
Assistente Tecnico: Francesca Fedeli;
Accompagnatori: Annalise Schnitze e Sabrina Da Col;
Atleti: Kathrin Oberhauser, Luisa Polonia, Gabriele Rondi e Manuel Volgger.

Giornata storica per la Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali che proprio oggi compie 10 anni.

Nata il 22 Febbraio del 2009, la Federazione celebra la sua prima decade. Il Presidente Marco Borzacchini commenta con queste parole l’importante data:

Ho i brividi nel pensare che siano passati già 10 anni dalla nascita della nostra splendida realtà. E’ stato tutto molto veloce ma così estremamente emozionante che forse non mi sono reso conto, non ci siamo resi conto del tempo che passava così velocemente, dei risultati che ottenevamo, dei successi e anche delle sconfitte che hanno scandito le nostre giornate in questi primi, meravigliosi 10 anni. Non tutto è stato semplice, non tutto può essere sempre perfetto ma, senza dubbio, l’impegno che in questi anni tutti – nessuno escluso – abbiamo messo sul campo è qualcosa di cui vado orgoglioso! Come rappresentante di questa splendida realtà mi sento in dovere di ringraziare chi ha prestato il proprio lavoro, le energie, il tempo per garantire un diritto, quello di praticare lo sport e mi riferisco ai dirigenti, ai volontari, ai tecnici, agli operatori e a tutti quanti coloro hanno creduto e continuano a credere nel nostro movimento; percepisco la volontà di abbracciare le famiglie, senza le quali sarebbe tutto vano; mi è necessario pensare alle società sportive che quotidianamente combattono nel tentativo di migliorare il loro servizio ma, senza ombra di dubbio, il primo sentimento che ho provato questa mattina appena sveglio è stato quello di una gioia infinita, la stessa che in questi 10, lunghi anni ho visto negli occhi dei nostri straordinari atleti, sentito dalle loro parole che esprimevano felicità e percepito dai loro abbracci sinceri al termine di una corsa o appena usciti da una vasca. Ecco, se dopo tutto questo tempo c’è ancora la voglia di andare avanti, di profondere impegno e di dedicare tempo e sacrifici è soprattutto per loro, il motore della nostra attività, i NOSTRI ragazzi, i NOSTRI atleti, coloro senza i quali il nostro movimento non avrebbe motivo di esistere. GRAZIE RAGAZZI, grazie FISDIR!“.

Pioggia di gol nell’ultima giornata della Coppa Lombardia di calcio a 5. Le partite dell’ottavo turno, organizzato da Superhability, si sono svolte ad Abbiategrasso (MI), all’Oratorio San Giovanni Bosco.

In attesa del prossimo appuntamento, sabato 2 marzo a Bonemerse (CR), pubblichiamo la Comunicazione n° 8 dello staff tecnico regionale, con risultati, classifiche e ogni altra informazione sul torneo.

Emozioni nel fine settimana per la nostra Nazionale C21 di calcio a 5, campione del mondo in carica e vice campione d’Europa nel 2018. Gli azzurri sono stati protagonisti di un raduno in vista dei prossimi Mondiali, a luglio in Brasile.

La squadra dei tecnici Signoretto, Oldani e D’Auria è stata ospite al Suning Youth Development Centre dedicato alla memoria di Giacinto Facchetti, dove ha ricevuto la splendida sorpresa di incontrare le leggende di #InterForever: Xavier Zanetti, Walter Adrian Samuel, Christian Chivu, Dejan Stankovic, Ivan Ramiro Cordoba, Francesco Toldo, Marco Materazzi, Fabio Galante, Beppe Baresi e Nicola Berti (nelle vesti di arbitro), tutti in campo per una seduta di allenamento molto particolare, che certamente rimarrà impressa nei cuori dei nostri campioni.

Rivivi le emozioni della giornata con questo splendido video.

Il tredicesimo “Trofeo dell’Angelo” parla cremonese. A primeggiare nel meeting di nuoto per atleti con disabilità intellettivo relazionale andato in scena domenica (17 febbraio) al Centro Italcementi di Bergamo sono stati i Delfini Cremona.

L’evento è stato spettacolare, grazie a numeri imponenti (258 partecipanti) e a sfide decise sul filo di lana. Emblematico è stato il rush finale per il successo tra gli Agonisti, con i Delfini che hanno scavalcato gli organizzatori della PHB Polisportiva Bergamasca grazie alla vittoria nell’ultima staffetta del programma. A completare il podio, la Pol. Bresciana “No Frontiere”. In mattinata si sono svolte le gare del settore Promozionale, vinte dalla “No Frontiere”. Anche in questo caso il vantaggio sugli inseguitori della Brianza Silvia Tremolada è stato minimo. Al terzo posto s’è piazzata l’Oltretutto ‘97 di Malgrate. (Clicca qui per le classifiche)

A premiare i vincitori sono stati, tra gli altri, Loredana Poli, assessore comunale allo sport, Luigi Galuzzi, ex delegato provinciale del Comitato Paralimpico – nonché tra i fondatori della PHB -, e Vincenzo Lolli, attuale delegato del CIP.

“Nonostante ci sia sfuggita la quinta vittoria consecutiva – osserva Matteo Gallina della PHB – siamo molto soddisfatti per le prestazioni dei nostri ragazzi, in linea con gli anni scorsi. La squadra è in continua evoluzione ma ci siamo confermati ai vertici del movimento regionale. A livello organizzativo la giornata è stata impegnativa, anche a causa del gran caldo in piscina, ma è riuscita nel migliore dei modi”.

Da segnalare ben tre record italiani, in attesa di omologazione: la staffetta 4×50 stile maschile dell’Osha Asp Como ha stoppato il cronometro su 2’15”80, mentre Giorgia Marchi ha migliorato i primati dei 200 rana (3’10”98) e dei 200 dorso (2’58”94). Quest’ultima giovane protagonista gareggia per la Triestina, una delle tre società provenienti da fuori regione assieme a Sport Life Montebelluna e Buonconsiglio Trento.

Numerosi atleti si sono presentati ai blocchi di partenza con una grossa “M” disegnata sul braccio. Un bel gesto per dimostrare la propria vicinanza a Manuel Bortuzzo, il nuotatore colpito per errore da un proiettile a Roma.

Il prossimo, grande appuntamento è fissato per il primo weekend di marzo, con il Campionato italiano invernale di Fabriano, in provincia di Ancona.

Angelo Giovanzana sarebbe fiero del meeting che porta il suo nome. Domenica (17 febbraio) Bergamo ospiterà la 13esima edizione del “Trofeo dell’Angelo” di nuoto, dedicato alla memoria dello storico volontario della PHB Polisportiva Bergamasca.

La regia del club orobico è ormai una garanzia e porterà al Centro Sportivo Italcementi ben 258 atleti con disabilità intellettivo relazionale, portacolori di 20 team lombardi. Le batterie previste dal programma sono 93. Si comincerà alle ore 9.30 con le gare del settore Promozionale, mentre dalle 14.30 si sfideranno gli Agonisti. Le loro prove saranno valide per la Nord Cup, il circuito regionale di Fisdir. Al termine della contesa, intorno alle 18, spazio alle premiazioni per le migliori società.

L’appuntamento sarà particolarmente interessante perché si tratta dell’ultimo esame regionale prima del Campionato italiano invernale, in cartellone nel primo weekend di marzo a Fabriano, nelle Marche.

In prima linea per aggiudicarsi il trofeo ci saranno anche quest’anno i padroni di casa. La PHB ha vinto le ultime quattro edizioni e punta decisa al pokerissimo. Un’impresa non facile, perché la concorrenza è agguerritissima. Per provare a prevalere sui rivali la squadra bergamasca schiererà 23 atleti, 9 nel settore Promozionale e 14 in quello Agonistico. Le nuove leve, in particolare, avranno una grande occasione per dimostrare il loro valore davanti al proprio pubblico.

Si svolgerà a Milano nel fine settimana prossimo il primo raduno della Nazionale di calcio C21. I vicecampioni d’Europa si raduneranno per uno stage da dpmani, venerdì 15 febbraio, a domenical 17.

I CONVOCATI
Referente Tecnico Nazionale: Roberto Signoretto
Tecnici Nazionali: Angelo D’Auria e Gianluca Oldani
Atleti: Amedeo Alessi, Luca Casciotti, Simone Di Giovanni, Marco Fasanella, Vincenzo Funaro, Francesco Leocata, Luca Magagna, Carmelo Messina, Davide Migliore, Riccardo Piggio, Marco Pugliese, Marco Sfreddo, Matteo Simoni, Filippo Talluto, Marco Trivigno, Davide Vignando.

Oltre alla sessione tecniche, i nostri ragazzi saranno allo Stadio Giuseppe Meazza – San Siro in occasione della partita che opporrà l’Inter alla Sampdoria, gara valevole per il campionato italiano serie A Tim.