La Nord Cup torna a scaldare le piscine lombarde. La nuova edizione del circuito regionale di nuoto dedicato agli atleti con disabilità intellettivo relazionale scatterà domenica (29 ottobre) da Seregno, in provincia di Monza e Brianza. Il 12esimo Trofeo dedicato alla città si svolgerà nel complesso sportivo “La Porada”, in concomitanza con il tradizionale torneo di basket in carrozzina, nell’ambito di una giornata interamente dedicata allo sport paralimpico e organizzata in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune.

Il movimento lombardo ha risposto in massa: le iscrizioni parlano di 167 partecipanti, tesserati per 14 società. Tra queste ci sarà anche il Nuoto Club Seregno padrone di casa, protagonista in cabina di regia e in vasca, con i suoi 4 atleti: Andrea Barni e Bruno Ambrosi prenderanno parte alle gare promozionali, in programma dalle ore 9.15, mentre Francesca Orsi e Massimiliano Brambilla saranno in acqua dalle 14.15 tra gli agonisti. Il team brianzolo non ha obiettivi di classifica, ma punta a ben figurare. “Francesca e Massimiliano – fa notare il presidente Roberto Dell’Orto, portano sempre in alto il nostro nome, vincendo titoli e medaglie ai Campionati italiani. Proveranno a migliorare i loro primati, superando ancora i propri limiti”. Intanto a Seregno si stanno allenando altre tre ragazze che presto potranno debuttare.

Al termine del Meeting verrà riproposta la “staffetta arcobaleno” che tanto successo aveva riscosso lo scorso anno: insieme, in una 4×50 stile, gareggeranno due nuotatori con disabilità e due normodotati. Un’iniziativa finalizzata a promuovere l’integrazione, concetto molto caro al NC Seregno. A conclusione della giornata si svolgeranno le premiazioni individuali sul piano vasca, poi ci si sposterà nel palazzetto del basket, dove verranno incoronati i club vincitori del Trofeo. “Ringrazio il Comune che ci dà la possibilità di portare avanti quest’evento così apprezzato”, conclude Dell’Orto.