Al ritorno in piscina dopo la pausa estiva, i nuotatori lombardi di Fisdir sono già velocissimi. L’hanno dimostrato ieri (domenica 29 ottobre) nel 12esimo Trofeo “Città di Seregno”, disputato al Centro Sportivo “La Porada”. La rodata macchina organizzativa guidata dal Nuoto Club Seregno ha messo gli atleti nelle migliori condizioni per esprimersi al meglio e firmare prestazioni che in alcuni casi sono state davvero notevoli.

Il Meeting, valido come prima prova del circuito lombardo Nord Cup, ha visto primeggiare la PHB di Bergamo, davanti a US Volalto e Polisportiva Milanese. Guardando il cronometro, sono state da applausi soprattutto le prestazioni delle 4×100 di Osha Asp Como e Polisportiva Milanese. A livello individuale, invece, hanno impressionato in particolar modo Paolo Zaffaroni (PHB) e Maria Bresciani (Delfini Cremona).

Il club di casa, presieduto da Roberto Dell’Orto, ha potuto sorridere per le prove brillanti dei due agonisti Francesca Orsi e Massimiliano Brambilla, vicini ai propri primati personali, ma anche per quanto mostrato da Andrea Barni e Bruno Ambrosi nelle sfide promozionali, affrontate con estremo impegno. Buoni segnali che anticipano l’inserimento in squadra di tre nuove ragazze.

Successo in crescita per la “staffetta arcobaleno(nella foto la formazione del NC Seregno), in cui si sono passati il testimone nuotatori con disabilità e normodotati: ben 12 team si sono esibiti in due batterie. “I tecnici sono scesi in acqua con i propri allievi in un clima di grande entusiasmo – spiega Dell’Orto –. Noi teniamo tantissimo a questa iniziativa, che rappresenta un riuscito esempio di integrazione, e anche le società partecipanti hanno dimostrato di tenerci particolarmente”.

Al termine delle sfide, doppie premiazioni: prima a bordo vasca e poi al vicino palazzetto dove, nell’ambito della giornata dedicata allo sport paralimpico voluta dal Comune, è andato in scena un torneo di basket in carrozzina.

Arrivederci al prossimo anno con la 13esima edizione”, saluta e assicura il presidente Dell’Orto.