Gran successo di partecipazione per il primo convegno nazionale dei Licei Scientifici Sportivi, tenutosi a Montecatini sabato 21 ottobre. Hanno partecipato circa 300 docenti e tutti i coordinatori regionali. Si può dire, insomma, che l’Italia intera era presente.

L’evento è stato organizzato dal Comune di Montecatini, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, e ha rappresentato l’occasione per fare il punto della situazione dopo 4 anni di attività dei LISS.

Tra i temi di maggior interesse, l’inclusione sportiva e la pratica paralimpica all’interno dei Licei Sportivi. Nell’ambito del convegno, il Ministero dell’Istruzione e Fisdir hanno avviato un percorso sinergico importante.

Il mondo della scuola si sta dimostrando particolarmente attento alla disabilità”, ha commentato Linda Casalini, che è stata relatrice e coordinatrice dell’evento. “Tra le iniziative ideate, la creazione all’interno dei Liss di squadre integrate, che possano gareggiare in competizioni tra i Licei. Questo appuntamento ha rappresentato un bel momento di confronto. Ora bisogna recepire e mettere in atto ciò che è stato detto”.

A Montecatini c’era anche Pierangelo Santelli, presidente del CIP Lombardia. “È davvero valsa la pena di partecipare – ha osservato –, per capire meglio la realtà scolastica, le sue esigenze e ciò che può dare al mondo paralimpico. Auspico un maggior coinvolgimento del CIP in questo mondo”.