La piscina comunale di Asola (MN) è pronta per far da teatro, domenica 30 aprile, alla terza edizione del Trofeo Città di Asola che ospita, per il primo anno, una gara della FISDIR, la Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivi Relazionali.

Sono 65 gli atleti in gara in rappresentanza di 10 società provenienti dalla Lombardia, dal Veneto e dal Trentino. Fra gli atleti in gara ben 4 campionesse del mondo in carica, ovvero la cremonese Maria Bresciani, la bergamasca Sabrina Chiappa, la rodigina Sara Zanca, e la trevigiana Martina Villanova.

Fra gli altri atleti da segnalare alcuni giovani interessantissimi, come il cremonese Andrea Scotti che ha recentemente ottenuto il record italiano assoluto nei 200 mt farfalla, il giovane trentino Matteo Rebecchi capace di nuotare tre stili ad alto livello e di salire sul podio ai campionati italiani e il comasco Federico Pizzini, podio agli italiani come il compagno di squadra Giacomo Volpi. Questo è il futuro della classe C21 Fisdir.

L’altra classe di disabilità in gara, la classe S14 che raggruppa gli atleti che non hanno sindrome di Downs vede in vasca altri talenti che hanno conquistato il podio ai recenti campionati italiani invernali. Da tenere d’occhio il veronese Guido Grandis nella rana, il bresciano Mattia Botti nello stile libero ed il comasco Andrea Esposito nella rana.

Questi atleti si potranno esprimere al meglio all’esordio stagionale in vasca lunga, in un evento che è organizzato dalla società ASD Asola Nuoto sotto la guida del sempre presente Luigi Raimondi.

Autore: Giuseppe Bresciani – Delfini Cremona

(Nella foto la staffetta 4×50 mista dei Delfini Cremona)