FISDIR LOMBARDIA

Il Campionato italiano di tennis ha dato i suoi verdetti definitivi con il Master finale di Sandigliano (BI), evento che ha proclamato i campioni nazionali 2016.

Nel settore agonistico affermazione anche in questa stagione per Antonello Catalano che, complice anche l’infortunio che ha tenuto ai box Carlo Brignoni nell’ultima tappa del circuito, si impone battendo in finale Carlo Memmi con un secco 6 a 1. Catalano in coppia con Colelli batterà nella finale del doppio Vietti e Forneris al tie break (7/6 il finale dell’incontro). Gianluca Frezza si porterà a casa invece il torneo di consolazione imponendosi nell’ultima e decisiva sfida contro Fornersi.

Ana Xheka al femminile si impone in finale contro Barbara Bassi, mentre nella classe 21 Emanuele Bezzi supera in finale Gabriele Vietti. Terza piazza per Luca Biacciato.

Giuseppina Carpani vince il torneo di mini tennis singolare.

Integrazione” è stata la parola d’ordine dell’11esima edizione del Trofeo di nuoto “Città di Seregno”, disputato ieri, domenica 23 ottobre, nella piscina del Centro Sportivo “La Porada”. La cosiddetta “staffetta arcobaleno” ha riscosso un enorme successo: alla sfida mista, con atleti disabili e normodotati a darsi il cambio in corsia, hanno partecipato ben 10 team. Un’adesione massiccia che testimonia l’apprezzamento della formula da parte delle società partecipanti.

La giornata s’è aperta con le batterie dedicate al livello Promozionale. In vasca, per il Nuoto Club Seregno padrone di casa e organizzatore, sono scesi Andrea Barni e Bruno Ambrosi, che hanno messo un grande impegno e sono stati ripagati da ottimi riscontri cronometrici. Con tali prestazioni hanno “tirato la volata” ai compagni agonisti, Francesca Orsi e Massimiliano Brambilla, che hanno approfittato del tifo casalingo per migliorare in maniera nettissima i propri primati personali. Il Meeting era valido per la Nord Cup (il circuito regionale di FISDIR) e ha premiato come miglior società la PHB di Bergamo, che ha preceduto sul podio l’US Volalto di Carate Brianza e la Polisportiva Bresciana “No Frontiere”.

La kermesse s’è conclusa con le premiazioni al palazzetto dello sport dove, in contemporanea, s’è svolto un torneo di basket in carrozzina, nell’ambito di una giornata fortemente voluta dal Comune e interamente dedicata allo sport paralimpico. Il sindaco, Edoardo Mazza, ha assicurato che la tradizione proseguirà il prossimo anno con la 12esima edizione. “Ormai è un appuntamento fisso e noi ci saremo – commenta Roberto dell’Orto, presidente del Nuoto Club Seregno –. Ringrazio il mio staff per il grande impegno, fondamentale per la buona riuscita del Trofeo”.

Fine settimana di sport tricolore targato FISDIR. Doppio appuntamento nel weekend compreso tra il 22 ed il 23 ottobre, con gli impegni di tennis e bocce.

A Biella andrà in scena l’ultimo atto del torneo di tennis 2016: il Master finale, organizzato nel comune piemontese, definirà i campioni nazionali 2016. Si arriva a Biella dopo aver toccato Ceriano Laghetto, Novara, Garlenda, Ferrara e Modena; una formula questa che ha consentito agli atleti impegnati nel torneo di tennis di giocare con maggiore continuità, rendendo imprevedibile l’esito della manifestazione.

A Roma, contemporaneamente, si svolgerà presso il Centro Federale della FIB la prima edizione del campionato societario di bocce. Manifestazione organizzata dalla FISDIR e dalla Federbocce, a testimonianza dell’attenzione riservata verso la disciplina, chiamata ad un nuovo appuntamento dopo i campionati italiani di Pineto, evento tenutosi nello scorso mese di aprile valevole per la settima edizione degli italiani.

Domenica 23 ottobre, per l’11esima volta, Seregno diverrà capoluogo lombardo del nuoto rivolto alle persone con disabilità intellettiva relazionale. Merito dell’ormai tradizionale Meeting dedicato alla città brianzola e organizzato dal Nuoto Club locale, in collaborazione con il Comune. Anche quest’anno le gare nella vasca del complesso sportivo “La Porada” s’inseriranno nel contesto di una giornata all’insegna dello sport paralimpico, nel corso della quale si svolgerà pure un trofeo di basket in carrozzina nel vicino palazzetto.

La mattinata in piscina, dalle 9.15 alle 12.30, sarà dedicata ai ragazzi del settore promozionale, mentre nel pomeriggio, dalle 14.15 alle 17.30, scenderanno in acqua gli agonisti. Questi ultimi rappresenteranno le proprie società nella seconda tappa della Nord Cup, il circuito regionale di nuoto di FISDIR. I team saranno 14 e porteranno a competere, in totale, 187 atleti. Numeri in crescita rispetto allo scorso anno, a testimonianza dell’apprezzamento verso l’appuntamento brianzolo.

L’NC Seregno sarà protagonista in cabina di regia così come sul piano sportivo, col suo manipolo composto da 5 unità e guidato dai competitivissimi Francesca Orsi e Massimiliano Brambilla. “Siamo pochi, ma l’importante è che la nostra sezione rivolta alle persone con disabilità continui ad esistere – commenta il presidente Roberto Dell’Orto. A causa dei nostri numeri esigui non potremo porci traguardi ambiziosi nella classifica societaria, ma andremo a caccia di soddisfazioni a livello individuale”.

Al termine delle sfide verrà riproposta l’applauditissima “staffetta arcobaleno”: insieme, in una 4×50 stile, gareggeranno due nuotatori disabili e due normodotati. Una performance spettacolare, grande esempio di sport integrato. Poi, spazio alla doppia premiazione, che avrà luogo prima in piscina e poi, intorno alle 18, al palasport. “Ringrazio il Comune che continua a sostenerci e a darci questa splendida opportunità”, rimarca Dell’Orto.

Un’esperienza emozionante per oltre 2.000 studenti. 21 sport da vedere e da provare, 39 medagliati olimpici a cui dire “GRAZIԐ9”e soprattutto un alto contributo verso una cultura delle abilità.

Questo è stata la Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico, che s’è svolta venerdì 14 ottobre al Centro FIPAV “Pavesi” di Milano e alla quale ha partecipato anche una delegazione di FISDIR.

L’evento è stato sostenuto dal Gruppo Mediobanca, che ha preso parte attivamente alla mattinata e ha anche realizzato un video che ne riassume le emozioni.

Clicca qui per vedere il video.

Venerdì 21 ottobre, alle ore 20, si terrà a Mediglia (MI) una “Partita del Cuore” dedicata all’autismo e co-organizzata dall’associazione Gaudio. La Nazionale Calcio TV incontrerà i giornalisti della compagine F.C. Style.

L’intero incasso della serata sarà devoluto all’acquisto di materiali per un nuovo Centro Diurno per l’Autismo attualmente in costruzione a Mediglia.

Per la Nazionale Calcio TV, saranno presenti: Lorenzo Beccati (the Voice), Luca Galtieri (inviato di Striscia la Notizia per la rubrica “Ma perché”), Nando Timoteo (Colorado Cafè), Daniele Balestino (Striscia la Notizia), Marco Anelli (Cantante e new entry in Striscia la Notizia), Baz e soprattutto il Gabibbo!

La partita sarà preceduta dalla esibizione di alcuni talenti sportivi locali, tra cui anche i ragazzi dell’associazione Gaudio. I biglietti della “Partita del Cuore” (5 euro adulti e 1 euro bambini) sono in prevendita da oggi, martedì 18 ottobre, e saranno acquistabili la sera stessa dell’evento anche presso il campo sportivo di Mediglia, in via Risorgimento (frazione Triginto).

Si è conclusa con le premiazioni finali l’11esima edizione della regata nazionale Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020, manifestazione organizzata dalla Società Canottieri Armida, sabato 15 ottobre a Torino, per promuovere il movimento del para-rowing. Durante il corso della mattinata sono scesi in acqua gli atleti delle categorie Special Olympics riservate ad atleti con disabilità intellettivo/relazionale, mentre nel pomeriggio è stata la volta delle categorie paralimpiche, delle prove al remoergometro e dei team 8+.

Nelle due finali della categoria 2x LTA, i due team Armida (Condello, Miola / Bovolenta, Zanin) hanno sbaragliato la concorrenza, così come ha fatto anche Davide Dapretto (in singolo), nella 2x AS M. La gara a 4 della categoria LTA MIX ha visto il successo del team misto Armida/Flora/Lario (Condello, Mascolo, Brunelli, Bongiovanni, Cernuschi), mentre quelle della categoria 4GIG LTA ID MIX sono andate a Gavirate (Tieghi, Brunengo, Borsani, Giorgetti e Zanin), e, per ben due volte, all’Armida (Casetta, Rossi, Giacone, Bongiovanni e Cernuschi / Merlo, Rastrelli, Sforza, Vaccaro, Cardellino).

In chiusura di manifestazione, spazio agli equipaggi 8+, con i team Armida Open Mind (timonati da Giuseppe “Peppiniello” Di Capua), Blind (ciechi/ipovedenti), Blond (femminile) ed il team Master Silver Skiff, con questi ultimi a tagliare per primi il traguardo sui 500 m. Il Trofeo Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020 è stato assegnato, invece, alla Canottieri Gavirate in virtù dei punti accumulati durante tutte le gare.

(Foto di Mario Ujetto)

Non è bastata la pioggia torrenziale a fermare lo show della decima edizione della Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico che oggi, venerdì 14 ottobre, ha animato il Centro Sportivo FIPAV “Donato Pavesi” di Milano. L’evento è stato indetto dal Comitato Italiano Paralimpico, con il supporto di INAIL e Gruppo Mediobanca, e organizzato nel capoluogo meneghino dal CIP Lombardia, in collaborazione con Fondazione Paralimpica.

Hanno partecipato i Licei Statali a Indirizzo Sportivo lombardi, alcuni Licei privati e numerose scuole secondarie e primarie del territorio, per un totale di circa 2.000 alunni che hanno affollato gli impianti e le tribune della struttura meneghina. Davanti ai loro sguardi attenti e interessati, ben 20 discipline paralimpiche: sitting volley, calcio a 5, calcio balilla, showdown, tennistavolo, scherma in carrozzina, tennis in carrozzina, tennis FISDIR, pesistica, curling in carrozzina, ice sledge hockey, canottaggio, atletica leggera, baseball per non vedenti, handbike, arrampicata sportiva, basket in carrozzina, danza sportiva, wheelchair hockey e karate. Gli studenti non hanno fatto solamente da spettatori, ma si sono pure cimentati negli sport adattati alle disabilità.

Vola come loro. “GRAZIԐ9”. Questo lo slogan della manifestazione, che strizza l’occhio alle 39 medaglie ottenute dalla Nazionale italiana alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro, andate in scena il mese scorso. In rappresentanza degli azzurri sono scese in campo al Centro “Pavesi” alcune tra le stelle più splendenti del firmamento lombardo: Federico Morlacchi (un oro e tre argenti nel nuoto), Paolo Cecchetto (oro nell’handbike), Giulia Ghiretti (un argento e un bronzo nel nuoto), Giusy Versace, Emanuele Di Marino, Arjola Dedaj (atletica), Andrea Massussi (nuoto) e Matteo Cattini (pesistica). “Sono fiero di prender parte a quest’evento – ha commentato il campionissimo Morlacchi –, utilissimo ad accrescere la consapevolezza dell’esistenza del nostro mondo e a far capire che lo sport paralimpico è uno spettacolo da vedere. È importante mostrarci ai giovanissimi, più ‘plasmabili’ rispetto agli adulti”.

In rappresentanza del CIP è giunto da Roma il Presidente Luca Pancalli: “La Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico ha un grande valore divulgativo – ha osservato –. I Giochi di Rio sono la fantastica punta dell’iceberg, ma la medaglia più brillante, per noi, è riuscire a intercettare il maggior numero possibile di ragazzi con disabilità e portarli a fare sport. Le Paralimpiadi sono state uno ‘tsunami mediatico’ che ora dobbiamo cavalcare”.

Orgoglioso il Presidente del CIP Lombardia, Pierangelo Santelli: “Dietro a questa mattinata c’è un grandissimo lavoro – ha fatto notare -. Il maltempo ci ha dato qualche grattacapo, ma tutto è andato nel migliore dei modi. Ho visto tanti volti sorridenti tra gli studenti e questo ci ripaga d’ogni sforzo. Ringrazio la Professoressa Linda Casalini per il coordinamento delle scuole e i dipendenti del Gruppo Mediobanca che si sono cimentati in varie discipline, oltre a tutti gli insegnanti, gli atleti e i tecnici che hanno dato un contributo imprescindibile. L’augurio che ci facciamo è di poter ospitare in futuro un’altra Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico, sotto un sole splendente”.

Hanno presenziato all’evento anche Roberta Guaineri, Assessore allo Sport del Comune di Milano, Alessandro Galeri, in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Regionale, Roberto Cilia, per INAIL Lombardia, e Claudio Pedrazzini, per il CONI Lombardia.

Clicca qui per la gallery fotografica.

Appuntamento da segnare in agenda per i protagonisti della Coppa Lombardia di calcio a 5: sabato 22 ottobre si svolgeranno a Origgio, in provincia di Varese, le premiazioni per la passata stagione. Nell’occasione è prevista anche la riunione tecnica diretta dal responsabile di settore Lorenzo Lanzoni.

A ospitare il doppio evento, organizzato dal team Fraternità e Amicizia, sarà l’Easy Village (strada per Caronno, 6). Dalle ore 9:30 spazio al calcio giocato, con le ormai tradizionali partite miste. La riunione si svolgerà in contemporanea alle sfide. Le premiazioni sono in programma intorno alle 12. Chi vorrà potrà pranzare al bar della struttura.