Gianluigi FranchettoLoano (SV) è pronta a ospitare l’edizione 2016 dei Campionati Europei di Nuoto Inas, manifestazione riservata ad atleti con disabilità intellettiva relazionale.

Nell’impianto “Elio Garassini” e in particolare nella piscina comunale “Doria Loano Nuoto” saranno nove le nazioni che da domani (giovedì 9 giugno) si contenderanno i titoli europei della disciplina: Austria, Repubblica Ceca, Estonia, Francia, Polonia, Portogallo, Spagna, Turchia e l’Italia, guidata dal referente tecnico nazionale Marco Peciarolo.

La Nazionale azzurra si presenterà ai nastri di partenza con una squadra composta da Katrhin Oberhauser (SSV Brixen), Rosanna Stufano (Associazione Gargano 2000 Giovinazzo), Kevin Casali (ASD Tricolore), Silvia Corradin (Rari Nantes Marostica), Daniele Zichella (ASD Team Sport Isola) Misha Palazzo (ASD Team Sport Isola), Gianluigi Franchetto (Osha Como) e Marco Scafidi (GS Ha. Pegaso Asti).

Loano dunque si appresta a vivere il massimo evento continentale di nuoto dopo averlo già ospitato nel 2010. Il presidente di FISDIR Marco Borzacchini commenta con queste parole la vigilia della manifestazione: “Loano ha rappresentato negli ultimi anni un luogo importante per la divulgazione dell’idea paralimpica: molti eventi sono stati ospitate dal comune ligure e lì abbiamo assistito ad importanti affermazioni della nostra Nazionale. Quest’anno siamo chiamati a confermare gli straordinari risultati ottenuti due anni fa a Liberec, dove tornammo a casa con un carico di 17 medaglie. La competizione sarà impegnativa ma il nostro movimento nel nuoto sta dimostrando di adattarsi in maniera importante alla crescita europea e mondiale della disciplina”.