Gallery

Vharese e OSHA Como trionfano a Sesto Calende

c
Il club organizzatore del Meeting regionale di nuoto esulta per la riuscita dell’evento e per i risultati in acqua, mentre i comaschi festeggiano il primato in classifica
c
Al Centro Wave di Sesto Calende, il Vharese ha sorriso due volte. Una per la perfetta organizzazione del Meeting regionale di nuoto dedicato ai disabili intellettivi e relazionali, l’altra per i risultati ottenuti in acqua. I biancorossi hanno centrato uno splendido secondo posto nella classifica generale del trofeo valido per il circuito Nord Cup, preceduti per una manciata di punti solo dalla corazzata OSHA Como, sempre più dominatrice della scena lombarda. A completare il podio, la PHB di Bergamo.
Siamo felicissimi – ha commentato il tecnico varesino Sergio Finazzi al termine delle gare -. Le 17 società e i 160 ragazzi sono stati tutti soddisfatti. Abbiamo terminato la kermesse con un’ora d’anticipo rispetto al programma, a dimostrazione del fatto che le cose sono andate persino più lisce del previsto”.
A impreziosire la partecipazione dei padroni di casa alla manifestazione denominata “Nuota con il Vharese” ci hanno pensato soprattutto le staffette, fiore all’occhiello del club diretto dal presidente Anna Sculli. “La vittoria più bella – ha spiegato Finazzi – è stata quella nella 4×50 mista, specialità difficile e intensa in cui siamo riusciti nell’impresa di battere i favoritissimi comaschi”. Applausi anche per le staffette biancorosse 4×25 e 4×50 stile, rispettivamente prima e seconda sul traguardo.
Da sottolineare, così come a Saronno, l’ottima risposta del pubblico: in 200 hanno tifato gli straordinari campioni in acqua a Sesto Calende.
Nessuna tregua per i nuotatori lombardi della FISDIR, che domenica saranno impegnati in un’altra sfida. Dal Varesotto ci si sposterà nel Milanese, con il Meeting regionale di Cuggiono.
c

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>