Nuoto: lombardi da record al Campionato italiano

Nuoto-Fisdir-3Si è chiuso il 7° Campionato italiano assoluto di nuoto FISDIR a Vigna Nocelli e portiamo a casa tante belle cose: vittorie, nuovi record, solidarietà”, afferma a bordo vasca durante le premiazioni Costanzo Mastrangelo, consigliere nazionale FISDIR e presidente di AS.SO.RI., società che per il secondo anno consecutivo ha organizzato in provincia di Foggia la sfida tricolore, in collaborazione con FISDIR e Fondazione Banca del Monte di Foggia.

Si sono cimentati oltre 300 atleti, che hanno lasciato il segno firmando numerosi primati. Tra i record europei battuti sono da segnalare i quattro messi a segno dagli atleti lombardi: Paolo Zaffaroni dell’Osha Asp Como ha stoppato il cronometro su 41″87 nei 50 metri rana; Maria Bresciani dei Delfini Cremona ha firmato un grande 41″69 nei 50 metri farfalla; Sabrina Chiappa della PHB di Bergamo s’è migliorata nei 50 rana grazie al tempo di 53″96 (che è anche primato mondiale Juniores); il suo compagno di squadra Francesco Piccinini s’è superato nei 400 misti con 7’01″33. Da segnalare anche il 2’57″45 della staffetta 4×50 misti orobica composta da Valoti, Tassetti, Piccinini e Mangili, nuovo primato italiano assoluto.

Ad aggiudicarsi la Coppa Italia, anche quest’anno è stata l’Osha (con 10.573 punti), seguita al secondo posto dalla PHB di Bergamo (con 9.421 punti) e al terzo dalla Polisportiva Hyperion Latina (con 9.313 punti).

Risultati Ufficiosi Campionato italiano di nuoto – C21/28 giugno

Risultati Ufficiosi Campionato italiano di nuoto – C21/29 giugno

Risultati Ufficiosi Campionato italiano di nuoto – S14/28 giugno

Risultati Ufficiosi Campionato italiano di nuoto – S14/29 giugno

Lutto colpisce il presidente del CONI regionale Oreste Perri

FISDIR Lombardia si stringe attorno alla famiglia di Oreste Perri, presidente del CONI regionale, ed esprime sentite condoglianze per la perdita della cara mamma.

Equitazione: nuovi campioni regionali eletti a Cislago

EquitazioneMedaglie per tutti al Garden Sporting Club di Cislago (VA) in occasione del Campionato regionale di equitazione FISDIR per le specialità gimkana e dressage. A contendersi i titoli in palio sono stati ieri (domenica 28 giugno) i padroni di casa dell’Agres e i pavesi della Sogni & Cavalli Onlus. I primi si sono esibiti con cavalli propri, mentre i secondi sono stati impegnati sui preparatissimi cavalli comuni messi a disposizione dal team in cabina di regia, dando vita a due classifiche distinte. Al concorso hanno preso parte anche cavalieri e amazzoni di Ashd Novara e Stradella Reggio Emilia, fuori gara.

Sul fronte organizzativo tutto è filato liscio, anche grazie all’indispensabile opera dei volontari. Ognuno di loro è stato premiato a fine manifestazione, nel commovente ricordo di Pierangela Piuri, recentemente scomparsa. A questa figura indimenticabile per Agres e per gli amici del club è stato tributato un lungo applauso.

A onorare la kermesse, la partecipazione di Luciano De Santis, referente nazionale per l’equitazione FISIDR. Il Campionato, così, s’è trasformato in un costruttivo momento d’incontro e d’aggiornamento sullo stato di salute della disciplina.

Il livello della sfida è stato particolarmente elevato e i punteggi di tutti gli atleti hanno fruttato la qualificazione ai Tricolori. “Le società che si sono cimentate a Cislago lavorano da tempo con grande dedizione – commenta Alessandra Cova, responsabile di Agres -. Questa costanza paga: ho visto ragazzi giovani crescere parecchio nel corso degli anni”.

Il gemellaggio con la Caronnese Calcio, società che milita in Serie D, è stato confermato dalla presenza di un gruppo di giovani giocatori. Sorridenti e disponibili, hanno portato entusiasmo alla manifestazione.

Alessandra Cova e soci torneranno in cabina di regia domenica 13 settembre per la sesta edizione del Memorial “Giulio Soprani”. Per cavalieri e amazzoni di FISDIR si tratterà di un concorso interregionale, mentre i disabili fisici e sensoriali di FISE si disputeranno i titoli regionali.

Nuoto: Lucera pronta a incoronare i nuovi campioni d’Italia

Nuoto-6Per il secondo anno consecutivo sarà la provincia di Foggia a ospitare il Campionato italiano agonistico di nuoto FISDIR. Il prestigioso evento nazionale che rientra nei grandi eventi sportivi della Regione Puglia – organizzato in collaborazione con l’AS.SO.RI. di Foggia, la FISDIR e la Fondazione Banca del Monte – si svolgerà dal 27 al 30 giugno prossimi a Lucera presso la piscina olimpionica del Grand Hotel Vigna Nocelli.

Alla rassegna tricolore, che coinvolge cinquanta società sportive provenienti da tutta Italia, prenderanno parte oltre trecento atleti con disabilità intellettiva e centocinquanta tra tecnici, accompagnatori e tifosi, che saranno ospitati dalle strutture alberghiere della provincia. Sarà presente lo staff tecnico della Nazionale italiana guidato da Marco Peciarolo, che farà le sue valutazioni in vista dei Campionati europei DSISO (Down Syndrome International Swimming Organisation), previsti a Loano dal 7 al 13 novembre 2015.

Il movimento lombardo parteciperà alla competizione foggiana con tutte le sue punte di diamante, a caccia dei titoli, dei tempi e della convocazione azzurra.

Start list Campionato italiano di nuoto agonistico 2015

Equitazione: titoli lombardi in palio a Cislago

Campionato-regionale-equitazione-2014È stato necessario pazientare quasi due mesi dopo il rinvio del 1° maggio, ma finalmente il momento del Campionato regionale di equitazione FISDIR è arrivato. I titoli lombardi saranno in palio domenica, 28 giugno, al Garden Sporting Club di Cislago, in provincia di Varese. In cabina di regia, come consuetudine, ci sarà l’Agres, una garanzia per il movimento.

Anche quest’anno, come nel 2014, le sfide saranno dedicate sia al dressage che alla gimkana. A contendersi le medaglie saranno i padroni di casa e la Sogni e Cavalli Onlus di Pavia, ma la competizione è open: vi parteciperanno pure Ashd Novara e Stradella Reggio Emilia, per un totale di 30 tra cavalieri e amazzoni: numeri in linea con quelli dello scorso anno.

La novità dell’edizione 2015 sarà la consegna di un premio a tutti i volontari che contribuiranno all’organizzazione, con una doppia finalità: ricordare Pierangela Piuri, figura fondamentale per la buona riuscita degli eventi targati Agres scomparsa ad aprile, e lasciare un segno tangibile di riconoscenza alle persone che, senza ricevere alcun compenso in cambio, prestano la loro imprescindibile opera.

È annunciata la partecipazione della Caronnese Calcio, squadra che milita nel campionato nazionale di serie D, la categoria più alta prima del professionismo. L’amicizia tra le due società è ormai consolidata e così il gemellaggio è pronto a rinnovarsi.

Il programma della giornata prevede l’inizio del concorso di dressage alle ore 11.30. La gimkana, invece, terrà banco nel pomeriggio, dalle 14. Intorno alle 17.30 andranno in scena le premiazioni, con l’incoronazione dei nuovi campioni regionali. La sfida sarà valida anche come prova di qualificazione ai Tricolori, manifestazione in attesa di collocazione.

Il team di Cislago affronterà la kermesse casalinga con 7 elementi, esattamente come nel 2014. In quell’occasione, tutti salirono sul podio. “Puntiamo a bissare il risultato – commenta la responsabile Alessandra Cova -. Ma ciò che conta di più è che tutti riescano a esprimersi al meglio delle proprie possibilità”.

Ginnastica: il Palaravizza incorona i campioni italiani

Ginnastica-FISDIR-4Emozioni tricolori al Palaravizza di Pavia, che ha ospitato sabato 13 giugno il campionato italiano di ginnastica artistica e ritmica. Alla competizione hanno partecipato 8 team, rappresentati da 43 atleti.

Impeccabile l’organizzazione della Società Ginnastica Pavese, che ha consentito il regolare svolgimento di tutte le prove nei tempi previsti. Nel corso della manifestazione c’è stato spazio anche per due esibizioni: il gruppo cerimonie del Comitato regionale della FGI ha aperto la giornata, mentre prima delle premiazioni è stato il club di casa a incantare i presenti con spettacolari evoluzioni. Numerose le personalità giunte al palazzetto, tra le quali spicca il Vescovo di Pavia.

Le gare sono state caratterizzate da un livello in crescita rispetto alle edizioni precedenti. Nel panorama italiano ci sono ginnasti validissimi, che certamente daranno filo da torcere a tutti nel Campionato mondiale DSIGO (Down Syndrome International Gymnastic Organization) che andrà in scena sempre nel Pavese, a Mortara, il 14 novembre. Il movimento lombardo fa da traino, con i suoi cinque club.

Per scoprire quale sarà la squadra azzurra che affronterà la rassegna iridata non resta che aspettare le convocazioni di Virna Duca (responsabile del settore a livello regionale, nazionale e mondiale in seno a DSIGO), attese a giorni. “Ringrazio la Società Ginnastica Pavese per quest’evento – ha dichiarato -. Dalla predisposizione del campo gara a quella del cerimoniale, passando per il buffet, tutto è stato organizzato in maniera estremamente scrupolosa e attenta”.

Classifiche Campionato italiano di ginnastica artistica femminile 2015

Classifiche Campionato italiano di ginnastica artistica maschile 2015

Classifiche Campionato italiano di ginnastica ritmica 2015

Tricolori di atletica leggera: record e spettacolo a Macerata

Sara-BonfantiL’edizione 2015 degli assoluti di atletica leggera è terminata, ma le immagini dell’“Helvia Recina” di Macerata rimarranno scolpite negli occhi di quanti hanno partecipato alla manifestazione. Entriamo subito nel dettaglio per rivivere l’evento marchigiano, organizzato in maniera impeccabile dalla società Anthropos di Civitanova Marche.

Nella classe C21, iniziamo dall’affermazione di Giuseppe Fasano nel lancio del disco: l’atleta della Lupus 2014 vince con un lancio da 17,08, superando Sacchetti (ASH Dil. Novara) e Ruggero (Aspea Padova). Sempre nei lanci, il giavellotto sorride all’Anthropos che, con il 29 e 48 di Facchino, vede il proprio atleta imporsi ai danni di Albini (Atletica Sport) e Marco Quetti (Valcamonica). Albini si prende la sua personale rivincita su Facchino nel getto del peso: il 7,65 del laziale è misura che vale l’oro davanti proprio a Facchino e Sacchetti (ASH Novara).

Nel salto in lungo il vero dominatore è Raffaele La Macchia (Gargano 2000 Onlus), campione italiano 2015 con il suo 5,11, misura che lo pone sul gradino più alto del podio davanti a Younes Jermoune (Pol. Disabili Valcamonica) e Lincetti (Aspea); lo stesso La Macchia bissa l’oro nel lungo con quello nel salto in alto, dove l’atleta pugliese alza l’asticella fino all’1,40 che gli consegna la sua seconda personale medaglia nei concorsi.

La medaglia più pregiata nei 5000 marcia se l’aggiudica l’abruzzese Angelo Lombardi (Parco de Riseis), mentre Fernando Gaioni (Pol. Dis. Valcamonica) vince la gara dei 400 e dei 110 ostacoli. Holtz (Lebenshilfe) si conferma nei 10 mila metri, mentre Tomaiuolo (Gargano 2000) sbaraglia la concorrenza di Bonafede (Dakar) e dello stesso Holtz nei 5000 e batte il palermitano nei 1500, sfiorando per pochi centesimi il record italiano al termine di una battaglia sportiva contro Bonafede, buono al suo rientro prima dell’infortunio sui 5000.

Negli 800 e nei 400 metri vince Antonio Di Mauro che, sulla più lunga delle due distanze fisserà anche il nuovo primato nazionale con 2’09’’80. Schimmenti dell’Atletica Osimo vince i 200 metri battendo in volata Bertolaso (Aspea Padova) e Gizzi (Acli III), mentre si inchina a Raffaele Di Maggio che, alla prima apparizione in FISDIR, vince a 14 anni i 100 metri con 11’’47. Le staffette recitano Aspea nella 4×400 e Gargano nella 4×100.

Nel salto in alto femminile vince Fall Mame Diara della Valcamonica, vittoriosa sulla sua compagna Antonella Cotti, mentre nel peso Patrizia Fedato (Oltre Onlus) vince con un lancio da 8 e 46. La stessa Fedato però cederà a Ilaria Crespi (ASH Novara) nel disco.

Wanda Pacelli (Orionina) vince i 3000 marcia, mentre Florence Repetto batte Bidoia sui 100 metri in una finale stellare che vede l’atleta dell’Anthropos recuperare e battere in volata la padovana dell’Aspea, in testa per oltre 90 metri; identica sorte nei 200 metri che la civitanovese chiude in 31’’67. Camilla Ferlito (Progetto Filippide) è campionessa italiana nei 400 metri femminili e nei 400 ostacoli, mentre Laura Dotto (Sport Life) si impone nel giavellotto, lanciato a 23 metri e 60 centimetri, così come nei 400 metri piani.

Nella classe TF21, vittorie nel getto del peso per Silvia Preti (Pol. Dis. Valcamonica) tra le donne e Gerini (Fabriano Mirasole) tra gli uomini: quest’ultimo si dimostra atleta di assoluto avvenire con un lancio da 8,69.

Nei 1500 marcia femminile, ancora un titolo italiano per Giulia Pertile (Aspea) che sul podio incontra il duo Valcamonica composto da Silvia Spadacini e Angela Galluzzi. Stefano Lucato – negli 800 marcia maschili – oltre a battere l’ottimo Gabriele Festa (Valcamonica), ferma il cronometro a 10’12’’96, marcando il nuovo record mondiale di categoria.

L’eterna sfida tra Mancioli (Fabriano Mirasole) e Gabriele Rondi (Pol. Dis. Valcamonica) sui 100 metri questa volta se l’aggiudica il marchigiano che, nella sua regione, festeggia anche l’oro nei 200 metri. Rondi però vince e conferma la sua leadership italiana e mondiale nel salto in lungo (4 metri e 03).

Nei 400 metri maschili è oro con annesso record mondiale per Simone Nieddu (Sa.Spo): 1’13’’08 il tempo dell’isolano, il quale dimostra a 24 anni di essere il più forte atleta mondiale sul giro di pista. Negli 800 Nieddu si conferma atleta di resistenza e forza battendo Michele Zugno. Nicole Orlando (Ginnastica La Marmora) batte Sara Spano (Sa.Spo) nella finale dei 400 metri, mentre Giovanna Tiano (Gabriella Vivalda) è oro negli 800 metri.

Sempre al femminile, oro nel giavellotto per Sara Bonfanti (nella foto) (Pol. Dis. Valcamonica), mentre Bora (Ginnastica La Marmora) si porta a casa un meritatissimo oro nella stessa specialità maschile.

Il sempreverde Zugno (Aspea) è oro nei 1500 che il padovano vince battendo il romano Buccarello (Acli III). Roberto Casarin (Aspea Padova) deve lottare fino all’ultimo per piegare la resistenza di Daniel Gerini (Fabriano Mirasole) nel disco.

Aspea Padova domina le staffette 4×100 e 4×400, società che vince anche la Coppa Italia 2015 davanti a Valcamonica e Acli III.

Nuoto: trionfo comasco nel Campionato lombardo

Osha-Como-2015I team lariani sono stati profeti in patria alla piscina olimpionica di Muggiò – frazione di Como -, teatro ieri, domenica 14 giugno, del campionato regionale di nuoto agonistico FISDIR, rivolto agli atleti con disabilità intellettiva relazionale.

A vincere la classifica generale è stata, come da pronostico, la corazzata Osha (nella foto). Alle sue spalle, dietro alla PHB di Bergamo, s’è piazzato per la prima volta l’Ice Club, organizzatore della kermesse.

Assieme ai titoli lombardi, la competizione ha assegnato il quarto Trofeo “Pinna Blu” alla squadra vincitrice, oltre a riconoscimenti speciali per le migliori prestazioni individuali. In ambito maschile ha primeggiato un atleta di casa: Andrea Esposito, grazie a una splendida performance nei 100 rana. Tra le donne, il riconoscimento è andato a Elisa Tosoni, tesserata per la Polisportiva Bresciana No Frontiere.

Non è tutto: da applausi è stata pure la giovanissima Sabrina Chiappa, della PHB. Nei 50 rana ha siglato il nuovo record del mondo per la categoria Juniores, grazie allo strepitoso tempo di 54”89.

Massima è la soddisfazione degli organizzatori, sia per aver messo in piedi una kermesse riuscita nel migliore dei modi e sia per i risultati ottenuti in acqua. “Tre anni fa c’erano solamente 8 atleti e si veleggiava tra il settimo e l’ottavo posto – spiega la responsabile Giulia Frosi -. Ora il team è composto da 11 ragazzi e finalmente, al termine di una stagione di duro lavoro, siamo stati ripagati degli sforzi riuscendo a centrare questo splendido podio. Siamo felicissimi”.

Comunicazione di servizio: telefono indisponibile

Si comunica che, a causa di modifiche contrattuali in corso, per qualche giorno il telefono di FISDIR Lombardia non sarà raggiungibile. Per ogni comunicazione, si consiglia di contattare la segreteria tramite e-mail, all’indirizzo lombardia@fisdir.it.

Ginnastica: Tricolori dal profumo iridato a Pavia

Ginnastica-FISDIRIl vessillo tricolore è pronto a sventolare sabato (13 giugno) su Pavia. Il Palaravizza ospiterà la settima edizione del campionato italiano di ginnastica artistica e ritmica.

In cabina di regia siede la Società Ginnastica Pavese, che sarà pure impegnata con 8 atleti. Assieme al club di casa, altri 7 sodalizi, che porteranno a competere un totale di 43 ragazzi. La Lombardia sarà rappresentata anche da Polisportiva Disabili Valcamonica, Polisportiva Milanese, Sporting 4EASD I Giovani per i Giovani. Quest’ultima sarà la squadra più numerosa della manifestazione, con i suoi 21 iscritti.

La sfida nazionale, oltre ad assegnare i titoli, sarà un validissimo test per i ginnasti più preparati in vista dell’appuntamento clou della stagione: i campionati mondiali DSIGO (Down Syndrome International Gymnastic Organization), che andranno in scena sempre nel pavese, a Mortara, sabato 14 novembre.

Virna Duca, referente tecnico a livello regionale, nazionale e internazionale per la disciplina, osserverà attentamente le esibizioni e, al termine di queste, selezionerà la nostra Nazionale che prenderà parte alla rassegna iridata. Per i partecipanti sarà una straordinaria occasione, che li motiverà ancor di più a dare il massimo.

I Tricolori si svolgeranno interamente nel pomeriggio di sabato. Alle ore 14 è prevista una riunione tecnica, mentre la competizione scatterà alle 15. Al termine delle ostilità, alle 18.30 circa, sono in programma le premiazioni che incoroneranno i nuovi campioni d’Italia.

Locandina Campionato italiano di ginnastica artistica e ritmica 2015